6 benefici alla salute del mirtillo

Il consumo di frutta e verdura di tutti i tipi è associato a un rischio ridotto di molte condizioni negative per la salute. Come nel caso del mirtillo.

0
mirtillo

Il consumo di frutta e verdura di tutti i tipi è associato a un rischio ridotto di molte condizioni negative per la salute.

Accendendo i riflettori sul mirtillo, ecco i benefici di questo frutto:

INFEZIONI DEL TRATTO URINARIO

I mirtilli sono noti per aiutare a prevenire le infezioni del tratto unitario (sigla IVU).

Ciò perché l’elevato livello di proantocianidine presente nei mirtilli consente di ridurre la capacità di adesione di alcuni batteri alle pareti del tratto urinario.

Uno studio pubblicato nel 2016 sulla rivista American Journal of Obstetrics and Gynecology ha annunciato che, mentre è stato dimostrato che il mirtillo aiuta le infezioni del tratto unitario, il suo succo è molto meno efficace.

Questo perché è necessaria una grande concentrazione di mirtilli per prevenire l’adesione batterica e questa quantità non si trova nei succhi che beviamo.

MALATTIE CARDIOVASCOLARI

Alcuni test suggeriscono che i polifenoli presenti nei mirtilli rossi possono ridurre il rischio di malattie cardiovascolari, prevenendo la formazione di piastrine e riducendo la pressione sanguigna attraverso meccanismi antinfiammatori.

CANCRO

La ricerca ha dimostrato che i mirtilli danno il vantaggio di rallentare la progressione del tumore e hanno effetti positivi contro i tumori alla prostata, fegato, seno, ovaia e colon.

SALUTE ORALE

Gli stessi proantocianidini che che aiutano a prevenire l’IVU possono anche arrecare effetti positivi sulla salute orale, impedendo ai batteri di legarsi ai denti.

I mirtilli possono, inoltre, essere utili per prevenire la malattia parodontali.

VITAMINA C

Il mirtillo è anche un potente antiossidante naturale in grado di bloccare alcuni dei danni provocati dai radicali liberi, nonché di aumentare la resistenza del corpo agli agenti infettivi.

FIBRE

I mirtilli contengono vitamina C, fibre e vitamina E.

 

Le assunzioni di fibre sono associate a rischi significativamente più bassi per lo sviluppo di malattie cardiache coronariche, ictus, ipertensione, diabete, obesità e alcune malattie gastrointestinali.

È stato anche dimostrato che l’aumento della somministrazione di fibre abbassa i livelli della pressione e del colesterolo, migliora la sensibilità all’insulina e aumenta la perdita di peso negli individui obesi.

Commenti