Primo caso di Covid-19 in un asilo nido, positivo un bambino di 2 anni

Un bambino di due anni è risultato positivo al coronavirus in un asilo nido di Pergine Valsugana, in Trentino. I dettagli.

Un bambino di due anni è risultato positivo al coronavirus in un asilo nido di Pergine Valsugana, in Trentino. Lì le strutture scolastiche hanno riaperto una settimana fa.

Lo ha comunicato sul suo profilo social il sindaco Roberto Oss Emer, precisando che il bambino è risultato positivo dopo un controllo in ospedale.

Il primo cittadino ha aggiunto: «Sarà necessario porre in quarantena e sottoporre a tampone altri 5 bambini che sono inseriti nella stessa sezione dell’asilo nido che aveva frequentato peraltro senza alcun sintomo fino a venerdì», precisando che «le altre sezioni, considerati i protocolli attuati fin dal primo giorno di apertura, non hanno avuto contatti e non sono evidenziati problemi sanitari».

Sempre il sindaco ha riferito che attualmente in città ci sono «9 persone di 4 nuclei familiari in isolamento fiduciario non positivi al coronavirus e 15 persone di 6 nuclei familiari sono in quarantena domiciliare senza alcun sintomo in quanto rientrati da vacanze o soggiorni all’estero».

LEGGI ANCHE: Covid-19, la vitamina D riduce la mortalità?

La positività del bambino al Covid-19 è emersa nella scuola Il Bucaneve, in via Dolomiti, gestita dalla cooperativa Città Futura.

La coordinatrice Elisabetta Libardi al Corriere della Sera ha raccontato: «Quando ha iniziato l’asilo martedì il bambino stava bene e ha proseguito fino a venerdì senza problemi, poi nel fine settimana non è stato bene, così i genitori hanno fatto accertamenti in ospedale sottoponendolo al tampone ed è risultato positivo».

LEGGI ANCHE: Covid-19, professoressa muore durante la lezione a distanza.