Pressione bassa, i rimedi da conoscere

La risoluzione del problema, non pericoloso per la salute ma fastidioso, passa spesso per l'alimentazione.

pressione bassa

La pressione bassa è una condizione estremamente fastidiosa che, pur non essendo pericolosa per la salute come l’ipertensione, può comunque impattare sulla quotidianità di chi la vive in prima persona. Se vuoi sapere quali sono i rimedi per risolvere il problema, prosegui nella lettura di questo articolo. Non dimenticare mai che, non essendo le nostre informazioni di natura medica, il punto di riferimento deve rimanere il tuo medico curante.

Cosa mangiare in caso di pressione bassa

Quando si parla di rimedi contro la pressione bassa, una parentesi importante deve essere dedicata all’aspetto della dieta. Sono diversi i cibi che aiutano a risolvere le condizioni di ipotensione. Tra questi è possibile citare i bastoncini di liquerizia, che hanno il vantaggio di essere facili da masticare.

Anche quanto si mangia può fare la differenza. Gli esperti consigliano non a caso a chi soffre di pressione bassa di mettersi a tavola consumando pasti poco abbondanti. Così facendo, si evita di avere un forte richiamo di sangue all’apparato digerente, con conseguente abbassamento della pressione e sensazione di mancamento.

Proseguendo con l’elenco dei consigli riguardanti i rimedi per la pressione bassa, troviamo l’apporto di ferro. Questo nutriente, quando proveniente da fonti di origine vegetale – il cosiddetto ferro non-eme – per essere assimilato va associato a fonti di vitamina C.

Quando si parla di rimedi contro la pressione bassa e si guarda nello specifico all’aspetto del cibo e delle bevande, fondamentale è riflettere anche su cosa non mangiare e non bere. Essenziale se possibile è evitare le soluzioni ipertoniche. Da eliminare sono anche le bevande particolarmente diuretiche, come per esempio il the verde.

Il mondo delle tisane è molto interessante quando si parla di rimedi contro la pressione bassa. Degna di nota, per esempio, è quella a base di vischio e biancospino, che si rivela utile anche nei casi in cui si ha a che fare con sbalzi di pressione per eccesso.

Farmaci contro la pressione bassa

Se il medico lo ritiene opportuno, in caso di pressione bassa si può procedere con la somministrazione di farmaci. Una delle alternative terapeutiche più frequenti è quella che chiama in causa l’eritropoietina. Questo farmaco provoca un incremento della sintesi dei globuli rossi e, di riflesso, un aumento dei valori pressori.

In caso di pressione bassa, per prevenire l’eccessiva perdita di sali minerali si può intervenire anche con l’apporto di farmaci corticosteroidi.

Prevenire l’ipotensione

Come in tanti altri casi, anche in quello della pressione bassa la prevenzione è il primo rimedio. Quali sono i consigli da mettere in atto? Ancora una volta torna la centralità dell’alimentazione. Essenziale è mantenersi idratati. Quest’obiettivo si persegue non solo attraverso l’apporto idrico tramite i bicchieri d’acqua, ma anche grazie ai cibi che ne sono ricchi (p.e. i pomodori, i cetrioli etc.).

Fondamentale è altresì la prevenzione della carenza di sodio o di potassio – si può intervenire al bisogno con integratori ad hoc – e il fatto di evitare le crisi ipoglicemiche. Quest’ultimo aspetto passa da un’alimentazione equilibrata, caratterizzata da un apporto non eccessivo di zuccheri semplici.