Plastica nel cioccolato fondente, allerta del Ministero della Salute

Possibile presenza di frammenti di plastica dura nel cioccolato fondente noir a marchio Conad. I lotti interessati.

Possibile presenza di frammenti di plastica dura nel cioccolato fondente noir a marchio Conad.

Questo il motivo che ha spinto il Ministero della Salute a diramare un comunicato di allerta alimentare riguardante solo due lotti.

La contaminazione è emersa durante i controlli interni del fornitore che ha evidenziato la possibile presenza di frammenti di plastica dura all’interno del prodotto.

Il richiamo è stato diffuso anche dalla catena dei supermercati Conad. Il cioccolato interessato è venduto in tavolette da 100 grammi con la dicitura “cioccolato fondente extra 72% cacao” e i numeri di lotto 1330004 e 1328941 con il termine minimo di conservazione 30/10/2021 (EAN 8003170023710).

Il cioccolato richiamato è stato prodotto per Conad S.C. da Chocolats Halba nello stabilimento di Salinenstrasse 70 a Pratteln, in Svizzera.

A scopo precauzionale, Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti, raccomanda di non consumare il prodotto con i numeri di lotto segnalati e restituirlo in qualsiasi punto vendita della catena Conad, dove sarà sostituito o rimborsato. L’autorità, in questo caso il Ministero della Salute, può anche stabilire la revoca del ritiro e del richiamo dei prodotti.

LEGGI ANCHE: Citrobacter, il batterio che ha ucciso 4 neonati a Verona.