Morbo di Parkinson, i sintomi più comuni e precoci di questa malattia senile

Il Morbo di Parkinson è una delle malattie senili più temute. Ecco come riconoscere i sintomi più comuni e precoci.

parkinson

Con l’avanzare dell’età, molti cominciano a temere che le loro vite possano essere offuscate dalle cosiddette malattie senili. Uno dei timori più frequenti riguarda il Parkinson, un disturbo progressivo del sistema nervoso che influenza la coordinazione e il movimento.

Uno dei primi sintomi della malattia è la comparsa di un tremore appena percettibile in una delle mani che si estende gradualmente agli altri arti.

Oltre al tremore, ci sono anche altri segni che spesso rimangono inosservati:

  • movimento rallentato (si comincia a fare passi più brevi, diventa difficile cambiare la posizione del corpo);
  • muscoli rigidi accompagnati da sensazioni dolorose durante il movimento;
  • capacità ridotta di mantenere l’equilibrio;
  • discorso lento e confuso;
  • perdita dei movimenti automatici (sbattere le palpebre, sorridere, dondolare le braccia mentre si cammina, tenere gli oggetti, ecc.).

Il morbo di Parkinson è causato dalla morte graduale delle cellule nervose nel cervello. La terapia medicinale e l’assistenza possono rallentare lo sviluppo di questa condizione.

Poche persone, però, sanno che c’è un altro sintomo precoce del morbo di Parkinson: è una funzione visiva compromessa, che si manifesta in:

  • difficoltà nel muoversi e nel focalizzare gli occhi;
  • secchezza inspiegabile della cornea;
  • le palpebre si chiudono involontariamente;
  • perdita di acutezza visiva nel buio;
  • capacità ridotta di percepire i colori;
  • visione sfocata e doppia.

Se a te o a uno dei tuoi familiari e amici è stato diagnosticato il morbo di Parkinson, dovresti sapere che non è una sentenza di morte. È meglio concentrarsi su come rendere la vita il più confortevole possibile.

Ad esempio, bisogna tenere sotto controllo l’alimentazione: bilanciare la dieta, diminuire l’apporto di zucchero, sale, grassi malsani e cibi ricchi di colesterolo. Si raccomanda, inoltre, di bere molta acqua.

Chi è affetto dal Parkinson può perdere l’equilibrio e cadere. Per evitare ciò, è possibile dotare tutte le stanze della casa di corrimano. Si consiglia di abbandonare, poi, l’uso degli impianti di riscaldamento a gas.

LEGGI ANCHE: Problemi al fegato, controlla se hai questi sintomi