Mangia cervello di scoiattolo e sviluppa una malattia mortale

È accaduto a un uomo di 61 anni, originario di New York. Ecco perché il suo caso ha suscitato interesse negli scienziati.

scoiattolo

A New York un uomo di 61 anni è morto per la malattia di Creutzfeldt-Jakob.

Gli scienziati ritengono che il newyorkese avrebbe preso questa malattia rara dopo aver mangiato un cervello di scoiattolo.

L’uomo fu ricoverato nel 2015 al Rochester Hospital della città statunitense.

Inizialmente il paziente riferì “sintomi di psicosi, schizofrenia e declino cognitivo“. Dopo diverse analisi, i medici diagnosticarono la malattia di Creutzfeldt-Jakob, una patologia che colpisce il cervello e provoca cambiamenti nella personalità.

La malattia progredisce piuttosto rapidamente e spesso provoca la morte del paziente entro un anno dalla diagnosi. In quel caso l’uomo perse la vita entro cinque mesi. Nessuna cura è stata trovata fino a oggi.

Il caso di questo uomo ha suscitato interesse negli scienziati. Questi hanno, infatti, saputo che la vittima mangiava scoiattoli. Si era abituato a consumare l’animale, compreso il cervello.

Se la relazione causa-effetto non è stata completamente stabilita, la malattia di Creutzfeldt-Jakob si può sviluppare dopo aver ingerito il tessuto infetto. È quindi ‘probabile’ che la sua malattia sia correlata al cervello dello scoiattolo. I medici sono adesso in attesa di autorizzazioni per prelevare il tessuto cerebrale dalla vittima per una diagnosi finale.