Malattie durante le vacanze di Natale, perché si prendono?

Non è insolito prendere malattie durante le vacanze natalizie, 3 medici a Healthline spiegano il perché; è soprattutto uno lo spazio chiuso in cui si è più esposti.

Molte persone sostengono di prendersi malattie durante ogni pausa invernale.

Spesso non è chiaro se la causa sia la vicinanza di un aereo, il consumo di vino celebrativo più del solito, o lo stress di adattarsi a feste, tempo in famiglia e voli a lunga distanza.

Potrebbe non essere una cosa specifica, ma una tempesta perfetta di esigenze di vacanza, secondo la scienza.

L’esposizione a più persone, batteri e virus in un ambiente chiuso è una delle ragioni principali per cui è così probabile che ci ammaliamo soprattutto durante un volo.

Uno studio ha scoperto che è più del 100% più probabile che qualcuno si prenda un raffreddore su un aereo che nella vita quotidiana.

I passeggeri possono essere ancora più suscettibili se il loro sistema immunitario è indebolito durante le settimane che precedono il viaggio di vacanza.

Se stai volando durante le vacanze, inizia a proteggerti ora con i consigli e le raccomandazioni scientificamente supportati da tre medici.

Malattie natalizie: potenzia il tuo sistema immunitario prima del volo

Prima di concedersi le vacanze natalizie, le persone aumentano il loro ritmo di lavoro. Lo stress, la mancanza di sonno e la disidratazione influiscono sul sistema immunitario.

“Lo stress gioca sicuramente un ruolo in malattie come il raffreddore e l’influenza. Questo perché il cortisolo, un ormone dello stress, può influenzare la risposta immunitaria del corpo, di cui hai bisogno per combattere le infezioni“, ha spiegato la dott.ssa Holly Kim, specialista in malattie infettive presso il Kaiser Permanente West Los Angeles Medical Center.

Anche la nostra capacità di combattere il raffreddore e l’influenza è compromessa quando siamo esausti e il nostro sistema immunitario si indebolisce. Ecco perché un sonno adeguato è così importante“, ha detto Kim a Healthline.

Uno studio del 2015 ha mostrato quanto sia fondamentale il sonno quando si tratta di rimanere in salute.

I partecipanti che hanno dormito meno di sei ore a notte per una settimana avevano una probabilità quattro volte maggiore di prendere il raffreddore rispetto alle persone che dormivano più di sette ore.

Le settimane prima di un volo, cose come esercizio fisico, meditazione, bagni rilassanti e olio essenziale di lavanda sono importanti, qualunque cosa ti aiuti a ridurre lo stress e a dormire tutta la notte.

Bere più del solito bevande alcoliche festive – e poi la caffeina per superare il giorno successivo – provoca disidratazione. Aumenta anche il cortisolo.

Insieme all’essere in un compartimento pressurizzato, che induce anche disidratazione, e un volo a lunga distanza potrebbe lasciare il corpo di un passeggero completamente riarso.

Quindi, anche se stai brindando durante le festività natalizie, bevi molta acqua.

Idratare con acqua prima del volo prepara il tuo corpo per l’evento“, secondo la dott.ssa Yvette McQueen, medico di emergenza e medico di viaggio.

Vitamine e integratori, come EmergenC, probabilmente non sono utili.

La vitamina C è necessaria per il corretto funzionamento del sistema immunitario, ma è probabile che se ne assuma abbastanza da frutta e verdura, ha affermato il dottor Daniel Caplivski, professore associato di malattie infettive presso la Icahn School of Medicine del Mount Sinai di New York.

Alla dieta stagionale aggiungi verdure, broccoli, peperoni e fragole.