Mal di stomaco, i 5 rimedi naturali più efficaci

I rimedi naturali funzionano e anche quelli per combattere il mal di stomaco. Scopri quali sono quelli più efficaci.

I rimedi naturali funzionano e anche quelli per combattere il mal di stomaco. Scopri quali sono quelli più efficaci.

Mal di stomaco e i 5 rimedi naturali

Nonostante sia un disturbo estremamente comune, il mal di stomaco crea sempre un malessere per cui si è intenti ad affrettarsi per ‘combatterlo’.

Solitamente non è un sintomo per cui preoccuparsi, raramente nasconde altre cause, piuttosto ad averlo fatto insorgere può essere stato un pasto molto abbondante o poco sano: commettere errori nella dieta può compromettere la salute del tuo stomaco.

Potresti provare bruciore e fitte allo stomaco, difficoltà a digerire, sensazione di pesantezza e gonfiore e puoi soffrirne occasionalmente ma quelle volte in cui il mal di stomaco si presenta, vuoi correre ai ripari. E puoi affidarti a dei rimedi naturali, al contrario, se è un disturbo ricorrente devi ricorrere all’osservazione medica.

Intanto, se ‘soffri di stomaco’ dovresti evitare una serie di alimenti e bevande [humanitas.it]:

  1. Evitare bevande a base di caffeina e di agrumi, cibi fritti e grassi e il pomodoro: sono tutti alimenti che aumentano la produzione di acido.
  2. Preferire pasti leggeri e poco conditi, evitando piatti troppo elaborati che rallentano lo svuotamento gastrico.
  3. Evitare le caramelle alla menta, questa pianta è infatti responsabile della riduzione di tono dello sfintere esofageo superiore e di conseguente reflusso gastrico.
  4. Evitare le gomme da masticare: la continua masticazione infatti stimola la produzione di acidi e il saccarosio contenuto in questi prodotti, fermentando, aumenta la produzione di aria nello stomaco.
  5. Evitare fumo e alcol: aumentano l’acidità.

Inoltre devi ricordare di fare piccoli pasti, senza abbondare, più volte durante il giorno e mangiare lentamente.

I rimedi della nonna questa volta sono tutti ammessi a partire dall’uso della borsa calda, il calore funge da antidolorifico ed è la scienza a parlare. Uno studio della University College di Londra ad ammetterlo: secondo lo studio la temperatura dell’acqua deve essere di almeno 40 gradi.

Il pronto intervento? La camomilla che combatte gli spasmi allo stomaco grazie ai flavonoidi del fiore. L’acqua non deve essere bollente ma calda per non ustionare l’esofago.
La camomilla ha anche un effetto gastroprotettivo e antinfiammatorio.

Se vuoi alleviare il fastidio allo stomaco puoi mangiare del pane secco, tostato o delle fette biscottate (ovviamente non si parla di effetto antidolorifico ma questo rimedio può alleviare il bruciore).

Al mattino o prima di coricarti bevi dell’acqua tiepida aggiungendo qualche goccia di limone, del miele così regolarizzerai l’intestino.

Mangia le banane che contengono fibre naturali e composti antinfiammatori che contribuiscono a ridurre il mal di stomaco frequente associato a difficoltà digestive.