Lotta contro i tumori pediatrici, Leo Messi dona 2,7 milioni di euro

Splendido gesto dell'attaccante argentino del Barcellona. Lo scopo è aprire un Centro per la lotta contro i tumori dei bambini.

0
Leo-Messi

Leo Messi, il fuoriclasse argentino del Barcellona, ha donato, tramite la sua fondazione, 2,7 milioni di euro all’ospedale oncologico della città catalana.

Il giocatore ha così gettato le basi per la realizzazione di un centro pediatrico per la lotta contro il cancro.

È un momento molto felice per me, è straordinario essere parte di questo progetto e di vederlo diventare realtà“, ha detto Messi durante la cerimonia.

Voglio ringraziare tutti coloro che hanno lavorato per renderlo possibile. Spero che con questo, i bambini possano continuare a combattere il cancro, che è così crudele, e che possiamo aiutarli a farlo. Sono molto felice di poter collaborare a questo sogno“.

Il giocatore di Barcellona ha così effettivamente avviato la costruzione di questo ospedale per bambini che auspica di diventare un punto di riferimento per tutta Europa.

Si stima che l’edificio potrebbe aprire nella seconda metà del 2020.

Per costruire l’ospedale, le donazioni sono arrivate da oltre 100.000 persone, 150 aziende e 10 donatori fondatori.

Da febbraio 2017 sono stati raccolti 27,3 milioni di euro dei 30 milioni necessari per completare i lavori.

Anche se la costruzione dell’edificio comincerà senza aver raccolto l’intero importo, Jordi Cardoner, il vicepresidente di Barcellona, ​​ha annunciato durante la cerimonia che la società e Fondazione Leo Messi, avrebbero recuperato il denaro residuo necessario.

IL VIDEO:

Commenti