Lamenta forti dolori allo stomaco, va in ospedale e le trovano oltre 2mila calcoli biliari

Incredibile quanto successo a una donna cinese.

calcoli

Anche le persone che hanno cura del proprio corpo mangiano a volte cibi non salutari. Che dire di chi è abituato al cosiddetto cibo spazzatura e non considera il danno che causa alla propria salute? Dovremmo, infatti, essere particolarmente attenti con gli alimenti, come dimostra quanto vi stiamo per raccontare.

Una donna cinese, di nome Wang, è andata in ospedale con un dolore addominale persistente. Per molto tempo, la donna ha creduto che il disagio fosse causato da alcuni problemi minori e ha utilizzato per farmaci da banco. Durante le analisi, però, i medici hanno scoperto la presenza di molti calcoli biliari nella cistifellea gonfia della paziente.

Dopo l’operazione, le infermiere hanno impiegato più di un’ora per contare i calcoli rimossi: ce n’erano più di 2000! Si è scoperto poi che, per circa 5 anni, la signora Wang ha condotto uno stile di vita malsano. Disoccupata, si svegliava tardi, saltava la colazione e mangiava soprattutto pasti veloci. Questo è ciò che i medici ritengono la causa principale della formazione di quei molti calcoli biliari.

Spesso, la formazione di calcoli biliari è associata all’eccesso di colesterolo a causa del consumo di cibi malsani.

Altre cause comuni dei calcoli biliari comprendono la troppa bilirubina nei disturbi della bile e della cistifellea, che ne impediscono il tempestivo e corretto svuotamento.

I sintomi:

  • dolore acuto nella parte superiore dell’addome a destra o al centro;
  • dolore sotto lo sterno, che si può irradiare nella zona tra le scapole e la spalla destra;
  • gonfiore;
  • febbre;
  • bruciore di stomaco;
  • flatulenza;
  • eruttazione;
  • colore giallo della pelle e degli occhi;
  • urina più scura;
  • indigestione;
  • nausea o vomito.

Il rischio della formazione di calcoli biliari aumenta con la gravidanza, l’eccesso di peso, il diabete, le malattie del fegato o uno stile di vita sedentario e può anche derivare dall’assunzione di farmaci ormonali o da una rapida perdita di peso attraverso una dieta scorretta (cibi ricchi di colesterolo e poveri di fibre).

Una mancanza di trattamento può portare a complicazioni come colecistite, colangite, infiammazione del pancreas, sepsi e persino il cancro della colecisti.

Il modo migliore per prevenire la formazione di calcoli biliari è attraverso una dieta sana ed equilibrata. Si raccomanda di consumare pasti frequenti ma più piccoli a orari regolari. Inoltre, si consiglia di evitare programmi nutrizionali mirati alla perdita di peso rapida. Poi, si consiglia di mangiare frutta e verdura fresca, cereali integrali, legumi, noci e altri cibi ricchi di fibre. Non bisogna, infine, rinunciare a i grassi sani.

Secondo i resoconti dei media, la signora Wang sta fortunatamente guarendo.