Ipertensione, sintomi comuni e cosa può succedere se non si cura adeguatamente

L'ipertensione accade soprattutto agli anziani ma ultimamente è una condizione che succede anche ai più giovani. Ecco cosa è meglio sapere.

ipertensione

Di solito, l’ipertensione è associata agli anziani ma si sta facendo strada anche nelle giovani generazioni.

Innanzitutto, c’è l’ipertensione primaria, che è causata da vari fattori esterni (ad esempio, stress, aumento dell’attività fisica, cambiamenti legati all’età, menopausa, ecc.) E secondaria, provocata da una condizione medica di base, come le malattie cardiovascolari, malattie renali, l’uso di contraccettivi orali… Lo sviluppo dell’ipertensione è, inoltre, facilitato dal fumo, dall’abuso di alcool, dallo stile di vita inattivo e da abitudini alimentari non salutari.

I sintomi comuni:

  • mal di testa;
  • capogiri;
  • dolore al petto;
  • sangue dal naso;
  • nausea e vomito;
  • mancanza di respiro;
  • problemi agli occhi.

Inoltre, ci sono sintomi che in genere non si associano all’ipertensione:

  • problemi di linguaggio;
  • vista offuscata o perdita della vista;
  • diminuzione improvvisa dell’udito;
  • tossire sangue;
  • tremore;
  • intorpidimento o formicolio agli arti;
  • intorpidimento del viso o del corpo su un lato.

Se si verifica almeno uno di questi sintomi, è probabile che il livello della pressione arteriosa si avvicini rapidamente al livello critico e che sia necessaria una visita medica urgente.

L’ipertensione non può essere ignorata, anche se non influenza in modo significativo la qualità della vita e il benessere. Il suo sviluppo graduale è ciò che la rende pericolosa. Quindi, all’inizio il disturbo è impercettibile e una persona può anche abitarsi.

Complicazioni in assenza di trattamento:

  • danno irreversibile alle arterie (restringimento, assottigliamento, formazione di aneurismi);
  • malattie cardiache;
  • danno cerebrale (mini-ictus, attacchi ischemici temporanei);
  • ictus;
  • demenza;
  • deterioramento cognitivo;
  • malattia renale.

Ciascuna di queste condizioni rappresenta una minaccia per la salute e la vita. Per questo motivo, esortiamo ad essere attenti ai segnali inviati dal corpo.

LEGGI ANCHE: 3 semplici consigli del medico personale della Regina Elisabetta