Insufficienza cardiaca, 8 sintomi comuni che è meglio conoscere

Migliaia di persone non sanno che convivono con un'insufficienza cardiaca. Ecco i sintomi da conoscere per evitare complicazioni, anche gravi.

0
insufficienza cardiaca

Migliaia di persone non sanno che convivono con un’insufficienza cardiaca. Ciò perché i sintomi di solito non sono troppo evidenti all’inizio oppure sono lievi e quindi non destano preoccupazione.

Tuttavia, per evitare complicazioni anche gravi, è meglio conoscere i segni che potrebbero indicare un’insufficienza cardiaca. Quindi, se si riscontrano uno o più di questi sintomi, sarebbe saggio fissare un appuntamento con un medico.

Pertanto, se avverti uno o più dei seguenti sintomi, potrebbe significare che il tuo cuore non sta pompando sangue in maniera adeguata:

MANCANZA DI RESPIRO

La mancanza di respiro è il sintomo più comune di insufficienza cardiaca. È normale rimanere senza fiato dopo un’intensa attività fisica ma se questo sintomo si verifica anche dopo aver svolto le attività quotidiane normali (ad esempio, salendo una rampa di scale) ad un ritmo moderato, allora potrebbe esserci un problema. Le persone con insufficienza cardiaca possono anche scoprire che la mancanza di respiro peggiora quando sono sdraiate e possono persino svegliarsi nel cuore della notte perché è difficile respirare.

DEBOLEZZA E STANCHEZZA

Se il tuo cuore non sta pompando come dovrebbe, i tuoi tessuti non ricevono abbastanza ossigeno. Questo può farti sentire debole e stanco, anche se dormi bene. Potresti avvertire di non avere abbastanza energia per le tue normali attività quotidiane, come passeggiare con il cane o trasportare la spesa.

GONFIORE NELLA PARTE INFERIORE DEL CORPO

Nelle persone con insufficienza cardiaca, il liquido in eccesso si può accumulare nei tessuti, in particolare nella parte inferiore del corpo. Gambe, caviglie e piedi sono spesso colpiti. Se soffri di insufficienza cardiaca, potresti notare che le tue gambe siano visibilmente gonfie e percepire che le tue scarpe siano diventate improvvisamente strette. Il gonfiore tende a peggiorare di sera.

VERTIGINI O STORDIMENTO

Quando l’abilità di pompaggio del tuo cuore è compromessa, il corpo si assicura in primis che gli organi vitali, come il cervello, ricevano abbastanza sangue per funzionare. Ma se il cervello non riceve abbastanza ossigeno con il sangue, potresti provare vertigini e stordimento.

DEPRESSIONE E ANSIA

La connessione tra problemi cardiaci (come l’insufficienza cardiaca) e l’umore basso non è del tutto chiara ma chi è affetto da condizioni cardiache tende ad essere depresso o ansioso.

FREQUENZA CARDIACA ACCELERATA

Se soffri di insufficienza cardiaca, il tuo cuore cercherà di compensare la sua ridotta capacità di pompare efficacemente, pompando più velocemente. Quando il tuo cuore batte a un ritmo normale, fa semplicemente il suo lavoro e non te ne accorgi nemmeno. Ma quando la frequenza cardiaca è elevata, sentirai che batte troppo velocemente.

NAUSEA E MANCANZA DI APPETITO

Se il tuo cuore non sta pompando abbastanza sangue per soddisfare i bisogni del tuo sistema digestivo, potresti avvertire nausea e perdita di appetito.

TOSSE PERSISTENTE

Nell’insufficienza cardiaca, il liquido si può accumulare nei polmoni, causando tosse persistente. Questo sintomo potrebbe peggiorare durante la notte. Inoltre, le persone con insufficienza cardiaca possono tossire muco bianco o rosa, con sangue.

Commenti