Infezioni al dito: quali sono, sintomi, cause e trattamento

Le infezioni al dito non vanno trattate con superficialità. Anzi, si consiglia di fissare un appuntamento con il medico per individuare la cura migliore.

0
infezioni-dito

Non esistono statistiche ufficiali sulle infezioni al dito ma sono abbastanza comuni.

Solitamente queste infezioni sono causate da batteri, principalmente streptococchi e stafilococchi, sebbene possano anche essere provocate da un virus. Un’infezione, inoltre, si sviluppa di solito in caso di lesione esterna al dito.

Esistono diversi tipi di infezioni al dito: sono classificate in base alla posizione e al grado. Il trattamento dipende dall’entità dell’infezione e dalla salute generale della persona colpita.

Le infezioni alle dita vanno prese sul serio. Non bisogna provare a trattarla soltanto con i rimedi casalinghi o attendere fino a quando non passa. In caso di segni che di infezione, occorre consultare un medico il prima possibile.

Quali sono i tipi di infezioni al dito?

I principali tipi di infezioni al dito:

  • paronichia, limitata al tessuto attorno all’unghia;
  • patereccio erpetico, causata dal virus dell’herpes simplex e di solito è limitata al polpastrello;
  • cellulite, colpisce la pelle e può influenzare il tessuto appena sotto di esso;
  • infezione che colpisce i tessuti più profondi e le strutture del dito e della mano, inclusi i tendini e i muscoli;
  • tenosinovite infetta dei flessori, tipo di infezione che colpisce i tendini e le guaine del tendine.

Quali sono i sintomi delle infezioni al dito?

L’area interessata dall’infenzione può sviluppare i seguenti sintomi:

  • rossore;
  • gonfiore;
  • dolore;
  • mollezza;
  • pus.

Se l’infezione colpisce i tessuti più profondi, il movimento della mano e delle dita può essere limitato e / o doloroso.

Che cosa causa le infezioni al dito?

Un’infezione al dito si può sviluppare come risultato di questo:

  • ferite da puntura;
  • tagli;
  • ustioni;
  • punture di insetti;
  • mordersi le unghie;
  • lesioni penetranti;
  • lesioni da schiacciamento.

Chi ha maggiori probabilità di sviluppare un’infezione alle dita?

Non tutte le persone le cui dita sono ferite sviluppano un’infezione. Tuttavia, il rischio è più elevato in caso di:

  • diabete e altre condizioni che causano danni ai nervi;
  • circolazione sanguigna scarsanelle mani e nelle dita;
  • professioni come dentista, infermiere, igienista e medico o altre che implicano il contatto con i fluidi corporei di altre persone.

Se ho un’infezione alle dita, cosa dovrei fare?

Se hai un’infezione alle dita, non provare a trattarla a casa, soprattutto se hai il diabete o altre condizioni che causano danni ai nervi e circolazione sanguigna scarsa. Rivolgiti al più presto al tuo medico.

Il trattamento dipenderà dalla portata dell’infezione e può comportare l’uso di antibiotici topici e orali (o anche di antibiotici per via endovenosa, se l’infezione è grave) e il drenaggio del pus. La chirurgia può essere necessaria in casi estremi.

Commenti