In quali casi un mal di testa può indicare un cancro al cervello?

Tutti noi, almeno una volta all'anno, soffriamo di mal di testa. Quando, però, dobbiamo preoccuparci e chiedere analisi più approfondite?

0

Tutti possiamo avere un mal di testa in un momento o nell’altro a causa di una malattia, della stanchezza o della tensione nervosa e, generalmente, tendiamo ad aspettare che il dolore svanisca, prendiamo una pillola e non pensiamo di soffrire di seri problemi di salute.

Un mal di testa è uno dei segnali dei disordini nel sistema nervoso. Secondo alcune stime, quasi la metà della popolazione adulta del Pianeta ha un mal di testa almeno una volta all’anno. Quando diventa costante, influisce notevolmente sulla qualità della vita, sulla sfera personale e professionale e costa molto.

I mal di testa ricorrenti sono uno dei disturbi più comuni del sistema nervoso e possono essere primari o secondari.

Pochi sanno che i mal di testa cronici possono a volte portare alla disabilità e gli attacchi ripetuti minano le abilità sociali di una persona. Inoltre, un mal di testa può anche essere sintomo di una malattia grave, come il cancro.

Come raccontato da Fabiosa.com, Beckie Hiley, 19 anni, soffriva di mal di testa dall’autunno del 2017 e stava assumendo il farmaco prescritto dal medico. Tuttavia, dopo aver completato il ciclo di trattamento nel marzo 2018, il malanno è peggiorato.

La ragazza si è rivolta a molti specialisti ma nessuno ha associato la sua malattia al cancro. Per i medici era solo stress. Nell’autunno del 2018, però, Beckie ha sviluppato una serie di altri sintomi allarmanti: nausea, vomito e stanchezza. Più tardi, ha cominciato a sentire un suono ‘sibilante’ nell’orecchio destro e la vista doppia. Solo dopo aver consultato un oculista e aver effettuato una TC è stato rilevato un tumore maligno nel lobo frontale. Fu rimosso, ma all’inizio del 2019 Hiley ha avuto una ricaduta.

Ora, oltre al dolore, ecco altri sintomi che possono indicare il possibile sviluppo di un cancro al cervello:

  • nausea e vomito;
  • problemi agli occhi;
  • funzione del linguaggio compromessa;
  • cambiamenti nel comportamento;
  • perdita di concentrazione;
  • difficoltà nel coordinamento e nel mantenimento dell’equilibrio;
  • problemi uditivi;
  • perdita di sensibilità negli arti;
  • crampi.

Il mal di testa, se diventa cronico, ha bisogno di essere controllato da un medico che prescriverà il trattamento adeguato o analisi aggiuntive. Ricorda: la diagnosi precoce aumenta le possibilità di un recupero completo, soprattutto quando si parla di cancro.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti