I broccoli riducono il rischio di infarto, la scoperta di uno studio

Ecco cos'ha scoperto uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry e con protagonisti i broccoli.

broccoli

I broccoli sono una delle verdure più sane che forniscono molte sostanze nutritive a fronte di poche calorie.

Il consumo dei broccoli, inoltre, è stato associato a un rischio ridotto di molte condizioni di salute legate allo stile di vita.

In uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, i risultati hanno mostrato che mangiare broccoli al vapore può aiutare a migliorare la capacità del corpo di combattere i danni cellulari così da ridurre il rischio di infarto.

Per lo studio, il prof. Dipak Das, direttore del centro di ricerca cardiovascolare dell’Università del Connecticut, ha somministrato ai ratti l’estratto di broccoli al vapore per un mese con l’obiettivo di misurarne gli effetti sul cuore e di trovare un chiaro legame tra i livelli alti di alcune sostanze si trovano nell’ortaggio e la riduzione dei danni causati dalla privazione di ossigeno nel cuore.

Secondo gli esperti, i broccoli contengono una sostanza nota come sulforafano che innesca la produzione di proteine ​​che fanno parte del sistema di difesa cardiovascolare del corpo.

Come riportato su DrFarrahmd.com, alla fine del periodo di studio, il team ha scoperto che i topi nutriti con l’estratto di broccoli, rispetto a quelli con un’alimentazione normale, hanno migliorato la funzione cardiaca e hanno avuto meno danni se privati ​​dell’ossigeno.

I ricercatori hanno concluso che questi effetti possono essere dovuti alla capacità dei broccoli di innescare una maggiore produzione di varie proteine ​​che mantengono la capacità del cuore di funzionare in modo sano.

In uno studio separato pubblicato sul Journal of American Heart Association, gli esperti hanno scoperto che il consumo di verdure crucifere come i broccoli tre o più volte al giorno può aiutare a prevenire l’indurimento delle arterie del collo nelle donne anziane e anche a ridurre il rischio di malattie cardiache.

Tuttavia, gli effetti protettivi dei broccoli si perdono una volta che vengono torppo cotti.