Infarto, fare l’amore può evitare la recidiva: la scoperta di uno studio

Fare l'amore due volte a settimana può migliorare le probabilità di sopravvivere nei 20 anni successivi a un infarto.

0

Hai avuto un attacco di cuore e non osi più fare l’amore per paura che il tuo cuore si lasci andare di nuovo? Ripensaci! Al contrario, è raccomandabile…

Ora, in caso di infarto, dobbiamo rinunciare alla maggior parte dei piaceri della vita ma la scienza ha consigliato ‘ufficialmente’ di fare l’amore se vogliamo evitare che ricapiti.

Uno studio condotto da un team di ricercatori israeliani e pubblicato sull’American Journal of Medicine afferma che le vittime di infarto hanno maggiori probabilità di sopravvivere nei successivi due decenni se hanno almeno due rapporti sessuali a settimana.

La ricerca ha coinvolto 1120 pazienti di età inferiore ai 65 anni che hanno avuto un attacco di cuore tra il 1992 e il 1993, seguiti per 20 anni ed è stato riscontrato che quelli che hanno fatto l’amore almeno due volte a settimana avevano il 27% in meno di probabilità di morire entro 20 anni a causa di un nuovo attacco cardiaco. Ovviamente, tra tutti questi pazienti, quelli che hanno fatto di più l’amore sono stati i più giovani del gruppo: 49 anni di media ma l’età non dovrebbe condizionarci.

Infatti, non è perché ci stiamo avvicinando o abbiamo superato i sessant’anni che la vita si ferma, anzi. In ogni caso, è necessario dimenticare la paura della ricaduta: secondo la Federazione francese di cardiologia, gli incidenti cardiaci legati a un rapporto sessuale rappresentano soltanto lo 0,016% dei decessi tra le donne e lo 0,19% tra gli uomini.

Commenti