Guarisce dal Covid-19 ma deve pagare quasi 1 milione di euro all’ospedale

Un uomo di Seattle, Washington, dopo avere sconfitto il Covid-19 e non senza poche difficoltà, ora deve pagare 1,1 milioni di dollari, ovvero circa 930mila euro.

Un uomo di Seattle, Washington, dopo avere sconfitto il Covid-19 e non senza poche difficoltà, ora deve pagare 1,1 milioni di dollari, ovvero circa 930mila euro.

Michael Flor, 70 anni, è stato uno dei primi pazienti con il COVID-19 degli USA ed è stato ricoverato 62 giorni allo Swedish Medical Center di Issaquah, di cui 42 giorni in una stanza di terapia intensiva completamente sigillata, con i medici autorizzati a entrare solo con gli indumenti adatti.

Ebbene, per questo ‘soggiorno’ gli sono stati addebitati 408.912 dollari. Inoltre, è stato necessario anche un ventilatore meccanico per 29 giorni dal costo di 82.215 dollari.

Flor ha perso 18 chilogrammi durante la sua battaglia ed è stato privo di sensi per la maggior parte di essa. A un certo punto, tra l’altro, il suo medico ha detto alla famiglia che non ce l’avrebbe fatta e che avrebbero dovuto salutarlo al telefono.

Per fortuna, però, il 70enne si è ripreso completamente ma quando finalmente è tornato a casa ha trovato la fattura medica di 181 pagine. Nonostante fosse qualcosa che Flor si aspettava, a causa della durata della sua permanenza in ospedale, è rimasto ugualmente scioccato.

Ma c’è una buona notizia: l’organizzazione nazionale di assicurazione sanitaria Medicare, insieme ad altre assicurazioni aggiuntive e ai finanziamenti del Congresso, ha fatto in modo che il pensionato ha dovuto pagare ‘solo’ 3mila dollari, 2.500 euro circa.

Tuttavia, tale notizia evidenzia la cruda realtà del sistema sanitario statunitense e i costi che i cittadini devono affrontare, non solo per via del Covid-19.

LEGGI ANCHE: Calabria, c’è stata una vittima per il Covid-19, non succedeva da 3 mesi.