Finisce contro un albero con l’auto, le diagnosticano un cancro

A una madre di due figli è stato diagnosticato un tumore al cervello dalle dimensioni di una pallina da golf dopo che la sua auto è finita contro un albero.

0

A una madre di due figli è stato diagnosticato un tumore al cervello dalle dimensioni di una pallina da golf dopo che la sua auto è finita contro un albero.

Lauren Neville, 30 anni, britannica, i cui 10 attacchi quotidiani erano stati inizialmente considerati come cause di depressione e attacchi di panico, ha scoperto di avere un glioblastoma di 6 centimetri dopo un incidente automobilistico avvenuto lo scorso gennaio.

Nonostante la 30enne sia stata sottoposta a un estenuante intervento chirurgico di sei ore per rimuovere l’80% del suo tumore, il suo futuro è incerto e lotta ogni giorno per ricordare eventi accaduti solo mezz’ora prima.

Il figlio di un anno, Ollie Burns, non riesce a guardare in volto la madre – con una cicatrice di 30 centimetri – senza scoppiare in lacrime.

L’auto incidentata.

LA VICENDA

Dopo aver sofferto di problemi alla vista, nausea e vertigini per due anni, a Lauren sono stati prescritti degli antidepressivi.

La 30enne ha raccontato al Daily Mail: “Essendo un’infermiera che si occupa di salute mentale, conoscevo la differenza tra iperventilazione durante un attacco di panico e crisi convulsive. Ho visto tre dottori e mi è stata diagnosticata l’ansia. Ma sapevo che si trattava di qualcosa di più serio“.

Il tumore.

Dopo l’incidente, Lauren è stata indirizzata a uno specialista nel febbraio scorso e poi è stata sottoposta a una risonanza magnetica nel mese di maggio.

A proposito della diagnosi, Lauren ha detto: “Mi sentivo davvero frustrata e arrabbiata. Mi è stato detto che avevo un trauma emotivo e poi la depressione. Ma il fatto che una donna di 30 anni stesse avendo attacchi focali su un lato del suo corpo avrebbe dovuto innescare più di un campanello d’allarme“.

Sebbene arrabbiata, la preoccupazione principale di Lauren è per i suoi figli: “Posso solo pensare ai miei figli perché sono la mia prima priorità e rappresentano il mio intero mondo. Il mio bambino Ollie è estremamente sensibile e non può guardarmi senza piangere. La sua mamma divertente che fa tutto per lui giorno dopo giorno, ora non può salire le scale senza respirare affannosamente“.

[amazon_link asins=’8866431168,8820041324,B07DDLVVSS,8862290195,8804665211′ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2148a856-753b-11e8-b37d-c371380e55af’]

Dopo aver subito un intervento chirurgico la scorsa settimana, Lauren Neville sta aspettando di scoprire quanto sia avanzato il suo cancro: “Sto aspettando altre scansioni per scoprire a che stadio sia il tumore e quale trattamento devo avere dopo. È molto probabile che avrò bisogno di ulteriori interventi chirurgici, chemioterapia e radioterapia. La mia memoria a lungo termine è buono, ma chiedimi cosa ho fatto mezz’ora fa e farò fatica a ricordare“.

Lauren ha avuto anche un’altra brutta notizia. Mentre combatteva la propria battaglia, al padre è stato diagnosticato un cancro al polmone di stadio tre, oltre al cancro alla gola.

La sua famiglia ora spera di raccogliere 5mila sterline (quasi 5.700 euro) per il trattamento di entrambi.

Lauren spera anche che la sua storia contribuisca ad aumentare la consapevolezza dei tumori cerebrali.

Commenti