Feta e mozzarella: quale scegliere? quale fa più bene alla salute?

I due formaggi, entrambi molto popolari, sono diversi tra loro anche per quanto riguarda i benefici.

Quando si tratta di mangiare sano, è naturale farsi domande in merito alle caratteristiche di alcuni formaggi. Tra questi, rientrano la feta e la mozzarella. Quale delle due è meglio per la salute? Nelle prossime righe, cerchiamo di rispondere a questa domanda.

LEGGI ANCHE: Le fave fanno bene alla salute?

Feta, perché fa bene

Quando si parla dei benefici della feta, è il caso di citare l’importante contenuto d’acqua, ma anche il basso apporto calorico, peculiarità che la rende adatta agli schemi alimentari di chi deve perdere peso.

Questo formaggio, caposaldo della cucina greca, è caratterizzato anche dalla presenza di calcio, minerale fondamentale per la salute delle ossa, e da quella di potassio, nutriente cruciale per la regolarità pressoria (e, di riflesso, per la salute del cuore).

Quando la si nomina, è necessario ricordare anche un contro, ossia la ricchezza in sale. In virtù di questa caratteristica, la feta è considerabile come una delle maggiori fonti di sodio. L’assunzione di questo miinerale dovrebbe essere limitata ai 300 mg al giorno. Eccedere, infatti, espone a un maggior rischio di avere a che fare con la ritenzione idrica e con problemi di alta pressione.

Mozzarella, i benefici e i principali contro per la salute

Cosa si può dire, invece, della mozzarella? Che tra i motivi per cui fa bene rientra il basso contenuto di sale, cinque volte inferiore rispetto a quello che si può trovare nella feta. Da non trascurare è anche la presenza di peptidi capaci di contrastare la proliferazione di batteri come l’E. Coli o la Listeria.

Per gustare nel migliore dei modi questo formaggio e preservare la forma fisica, è il caso di non superare i 30/40 grammi a porzione.

LEGGI ANCHE: Cosa succede al nostro corpo quando smettiamo di mangiare zuccheri?