Esaudito l’ultimo desiderio di un malato terminale: vedere il suo cane. VIDEO

A un uomo, malato terminale, è stato esaudito il desiderio di vedere per l'ultima volta il suo cane in ospedale.

uomo-cane

Il personale del Ninewells Hospital di Dundee (Scozia) ha permesso a Peter Robson, di incontrare per la prima volta il suo collie Sherp.

È accaduto nel marzo di quest’anno.

In generale, le norme sul controllo delle infezioni prevedono che gli animali sono ammessi negli ospedali soltanto in circostanze eccezionali.

La famiglia del signor Robson ha, quindi, reso omaggio allo staff dell’ospedale “per avere reso molto felice un uomo morente“.

Lo staff del NHS – come si legge sul sito della BBC – aveva chiesto ai suoi familiari se il settantenne, che soffriva di fibrosi polmonare, aveva un qualche desiderio prima del decesso.

La famiglia ha, quindi, risposto che l’unico desiderio dell’uomo sarebbe stato quello di vedere Shep per l’ultima volta ma pensava che fosse impossibile.

Invece, il personale ospedaliero ha concesso la visita del cane per 20 minuti e Shep è stato portato nel letto dov’era ricoverato il signor Robison che così ha potuto salutare l’animale.

In un post condiviso su Facebook, la nipote Ashley Stevens ha dichiarato di essere stata “assolutamente stupita e toccata” dal gesto del personale dell’ospedale scozzese.

Shep era stato adottato dal signor Robison quando era cucciolo, otto anni fa, e il cane era diventato il compagno dell’uomo dopo la scomparsa della moglie.

L’amministratore delegato dell’ospedale, Lesley McLay, ha affermato: “I nostri pensieri sono rivolti alla famiglia del signor Robson. La squadra del reparto 3 ha fatto una cosa meravigliosa per questa famiglia“.

VIDEO: