Dolore al seno, perché succede? quali sono le cause?

Il dolore al seno può essere causato da una moltitudine di fattori. In questo articolo vi diremo cos'è e quali sono le cause più comuni.

Il dolore al seno può essere causato da una moltitudine di fattori.

Il seno si sviluppa a causa di un aumento degli estrogeni durante la pubertà. Durante il ciclo mestruale, vari ormoni causano cambiamenti nel tessuto mammario che possono provocare dolore o disagio in alcune donne. Mentre il seno in genere non fa male, il dolore al seno occasionale è un fenomeno comune.

Il dolore al seno viene chiamato anche mastalgia ed è generalmente classificato come ciclico o non ciclico.

Dolore ciclico significa che il dolore è associato al ciclo mestruale. Il dolore legato al ciclo mestruale tende a diminuire durante o dopo il ciclo.

Il dolore non ciclico può avere molte cause. A volte il dolore non ciclico può provenire dai muscoli o dai tessuti circostanti piuttosto che dal seno stesso. Esso è molto meno comune del dolore ciclico e le sue cause possono essere più difficili da identificare.

La mastalgia può variare di intensità da un dolore acuto a un lieve formicolio. Alcune donne possono avvertire tensione mammaria o percepire il loro seno più gonfio del solito.

Cause del dolore al seno

Il dolore al seno può essere causato da una varietà di fattori. Due delle cause più comuni sono le fluttuazioni ormonali e il seno fibrocistico.

Il ciclo mestruale di una donna, infatti, provoca fluttuazioni ormonali negli estrogeni e nel progesterone. Questi due ormoni possono fare la sensazione che il seno sia gonfio, nodoso e talvolta doloroso. A volte riferiscono questo dolore peggiora con l’età a causa della maggiore sensibilità agli ormoni.

Se il dolore al seno è dovuto a fluttuazioni ormonali, di solito noterai che il dolore peggiora due o tre giorni prima del ciclo. Il dolore può anche continuare per tutto il ciclo mestruale.

I periodi di sviluppo che influenzano il ciclo mestruale di una donna e potenzialmente causano dolore al seno includono:

Per quanto riguarda, invece, il seno fibrocistico, con l’età il seno subisce dei cambiamenti noti come involuzione. Questo avviene quando il tessuto mammario viene sostituito dal grasso. Un effetto collaterale di questo fenomeno è lo sviluppo di cisti e tessuto più fibroso. Ci si riferisce a questa condizione come cambiamenti fibrocistici o tessuto mammario fibrocistico.

I seni fibrocistici non causano sempre dolore.. Questi cambiamenti di solito non sono motivo di preoccupazione.

Un’altra causa di dolore al seno può essere legata all’allattamento. Durante questa fase, infatti, possono verificarsi mastiti e altri fenomeni che provocano dolore al seno.

LEGGI ANCHE: Prurito al seno, quali sono le cause?