Dolore al fianco sinistro: cosa può essere? Le cause

Provi dolore al fianco sinistro senza capire quale possa essere la causa, anche se questo è un disagio fastidioso non preoccuparti, è diffuso.

Provi dolore al fianco sinistro senza capire quale possa essere la causa, anche se questo è un disagio fastidioso non preoccuparti, è molto diffuso e le ragioni possono essere diverse.
Per scoprirle continua nella lettura.

Dolore al fianco sinistro, le cause più frequenti

Potresti provare una fitta continua o intermittente oppure un dolore: non sei necessariamente davanti ad una malattia ma ad un sintomo da collegare alla causa nascosta.

Nel fianco sinistro puoi trovare diversi organi vitali, dalla milza all’intestino crasso, dal pancreas allo stomaco, il rene sinistro ed altri. Allora ti chiederai da dove proviene questo dolore, procediamo per gradi.

Come accennato, anche un trauma può esserne l’origine oppure un movimento brusco, maggiormente se ti sei fatto carico di alcuni sforzi fisici.

In altri casi, ad ogni possibile causa corrisponde un organo, alla struttura anatomica che sarebbe quella ricercata durante la visita dallo specialista motivo per cui è importante una diagnosi differenziale (potrebbe essere anche un riflesso di un’infiammazione).

Intanto bisogna comprendere se il dolore si trova nella parte alta o bassa del fianco, in entrambi i casi i dolori possono essere di natura muscolo-scheletrico, nervoso, viscerale.

In secondo luogo è necessario capire la durata del dolore (se regolare e si manifesta in determinate circostanze), il tipo di dolore (secco o acuto?), la sua evoluzione (aumenta o diminuisce?), l’interazione con i farmaci (con l’assunzione di un medicinale il dolore scompare?).

Una volta indagate queste domande, si potranno determinare le cause che possono essere:

I diverticoli (piccole sacche che si formano nella parete dell’intestino) che s’infiammano provocando il dolore, la nausea, la febbre, il vomito.

La presenza di gas intestinale che può essere stato ingoiato con la bocca oppure provocato da batteri del colon.

Indigestione, hai consumato un pasto grasso e velocemente? Potrebbe essere l’acido dello stomaco ad irritarti.

La presenza dell’ernia, una fuoriuscita di organi che usualmente sono contenuti e ‘protetti’ all’interno della cavità addominale. Proverai senso di pesantezza e spossatezza.

Stenosi dei tratti urinari ovvero un restringimento dei condotti tramite il quale passa l’urina.

Una pielonefrite, l’infiammazione del rene con il suo raccordo dell’uretere: il dolore è sordo.

Tumore renale, solitamente colpisce i soggetti al di sopra dei 60 anni.

Morbo di Crohn, malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI).

La sindrome del colon irritabile (provoca in alternanza stitichezza e dissenteria).

La colite ulcerosa, malattia infiammatoria cronica intestinale che riguarda il retto ma interessa tutto il colon.

Virus Herpes Zoster.

Se soffri di crampi mestruali (dismenorrea) potresti essere colpita dal dolore al fianco sinistro.

Questi sono alcune delle cause comuni, ad ogni modo dovrai contattare il medico quando si presentano alcune condizioni: forte dolore, presenza di altri sintomi, dolore al fianco che si irradia anche alla schiena o al braccio sinistro, sensazione di mancanza di respiro, il tuo ritmo cardiaco è diverso dal solito.