Covid-19, chi è positivo e non lo sa può fare il vaccino?

La variante Omicron crea molti dubbi: se sei positivo e non lo sai puoi fare il vaccino? Il Dottor Massimo Andreoni risponde a questa domanda.

Non è una domanda come tante, scegliere di fare il vaccino è una questione molto discussa tanto più quando si pensa di aver avuto il Covid-19 (o di averlo), non si è sicuri ma si è vicini al richiamo (o alla prima dose). Cosa fare? Vediamo di comprendere se è il caso di procedere o meno.

Vaccino anti Covid-19: bisogna farlo in caso di positività incerta?

La variante Omicron sta creando non pochi dubbi e perplessità considerando la comparsa di sintomi lievi confondibili con un normalissimo raffreddore. Tra l’altro sembra possibile negativizzarsi in poco tempo e non avere tempo di accettarsi della positività. In questo caso, se è necessario vaccinarsi, si corre qualche rischio?

A rispondere a queste domande è il Dottor Massimo Andreoni, primario di infettivologia al Policlinico Tor Vergata di Roma e direttore scientifico della Società italiana di malattie infettive e tropicali (Simit):

Anche se la variante Omicron è molto contagiosa e particolarmente paucisintomatica è già capitato in passato che qualcuno si vaccinasse per poi scoprire subito dopo di essere positivo a Covid-19 o aver manifestato i sintomi della malattia. Nessun rischio: la stimolazione del vaccino arriva nel corso di una stimolazione naturale della malattia ma non crea nessuna conseguenza per l’organismo“.

Questo vale nel caso in cui si sia stati (o si è) positivi asintomatici. Nel caso in cui si sia stati positivi con sintomi lievi, il Dottor Andreoni ribadisce:

Non è mai opportuno fare una qualunque vaccinazione se non si è in perfetta forma fisica, se si ha la febbre o comunque una condizione di malessere, ma nello specifico se un paziente ha dei sintomi legati al Covid non c’è nessun rischio. Anzi in questi soggetti il virus è particolarmente replicante perché già manifesta dei sintomi e quindi il vaccino aggiunge poca stimolazione antigenica rispetto a quella fornita naturalmente all’organismo dall’infezione“.

Insomma, sia nel caso pensiate di aver contratto il Covid-19 o di averlo con sintomi lievi o nessuno, se dovete sottoporvi al vaccino non correte nessun rischio. Ovviamente, in caso di sintomi gravi dovete prendere tutte le precauzioni del caso, di certo, non pensare a sottoporvi subito ad un vaccino ma ad isolarvi e contattare il vostro medico di riferimento.

LEGGI ANCHE: Covid-19 e Omicron, fino a quando può durare la positività?