Covid-19 può essere associato a infezione e paralisi dell’occhio?

La rivista scientifica BMJ riporta il caso di una donna in cui il Covid-19 è stato associato alla mucormicosi, una grave infezione all’occhio.

Nel dettaglio, una donna diabetica si è presentata al Pronto Soccorso con dolore al viso sul lato sinistro e febbre che si è rapidamente attenuata. Il paziente soffriva anche di una rara malattia genetica (iperglicemia senza chetosi). «Ha anche presentato una paralisi totale dell’occhio sinistro, con un’acuità visiva di 6/36», hanno descritto gli operatori sanitari, aggiungendo «che era risultata positiva al Covid-19».

Una TAC del naso e una risonanza magnetica del cervello hanno rivelato un’infezione di tutti i seni sul lato sinistro della testa del paziente, nonché un ictus ischemico. L’endoscopia sinusale urgente ha confermato la presenza di mucormicosi.

Dopo una settimana di somministrazione di amfotericina B e antibiotici standard, una nuova scansione del cervello ha mostrato un miglioramento dell’ispessimento del rivestimento e della sinusite.

«Questo caso è una rara manifestazione di mucormicosi, associata a una rapida progressione alla sindrome dell’apice orbitale, con infarto cerebrale, in un paziente con diabete e Covid-19», hanno concluso gli autori. In questo caso, «la diagnosi precoce e il trattamento sono essenziali per prevenire ulteriori danni agli organi terminali», ha aggiunto.

LEGGI ANCHE: Alzheimer, scoperti 4 sottotipi della malattia.