Covid-19, il virologo Palù: “Carica virale in aumento”

Giorgio Palù, virologo e già presidente della Società Italiana ed Europea di Virologia, ha aggiornato la situazione sull'epidemia di Covid-19.

Giorgio Palù, virologo e già presidente della Società Italiana ed Europea di Virologia, ospite di Radio anch’io di Giorgio Zanchini, ha affermato: «La carica virale del Covid-19 questa estate era nettamente più bassa. Le cose stanno cambiando, quindi ci sono casi anche con concentrazione elevata di virus. Per questo agente patogeno, però, non c’è a disposizione uno studio per sapere quale sia la carica effettiva e si può dedurre solo dai cicli di amplificazione del virus».

«In Spagna abbiamo 700mila casi, in Francia 500mila, nel Regno Unito 400mila, mentre in Italia 350mila – ha spiegato ancora il virologo – il motivo di questa differenza è forse nel fatto che noi abbiamo osservato un lockdown più serio, ma non c’è un’analisi dettagliata di come siano mutati i virus. Sappiamo dalle evidenze scientifiche che sta circolando un ceppo mutato, ma non troppo dissimile da quello originale di Wuhan».

LEGGI ANCHE: Covid-19, oltre alla mascherina bisogna indossare anche gli occhiali?