Cosa succede al nostro corpo se mangiamo 3 datteri al giorno per una settimana

0
datteri

Anche se i datteri non sono considerati un superalimento, ci sono molto vicini. Offrono così tanti benefici per la salute che consumarli è una scelta più che raccomandata. Ecco cosa succede al nostro corpo se ne mangiamo tre al giorno per una settimana, come riportato da Brighside.me.

La salute delle tue ossa migliorerà

Secondo Julie Garden-Robinson, professoressa della North Dakota State University, i datteri contengono il boro che aiuta a mantenere sane le ossa. Un altro studio ha dimostrato che minerali come il fosforo, il potassio, il calcio e il magnesio, che si trovano nella frutta secca, rafforzano le ossa e combattono malattie come l’osteoporosi.

La salute del tuo apparato digerente migliorerà

I datteri contengono molta fibra che previene la stitichezza e promuove i movimenti intestinali regolari. Uno studio pubblicato sul British Journal of Nutrition ha dimostrato che chi consuma regolarmente i datteri ha un sistema digestivo funzionante migliore rispetto a chi non l fa.

Aiutano a combattere lo stress e la depressione

I datteri contengono la vitamina B6 che aiuta il corpo a creare la serotonina e la norepinefrina che migliorano la salute del cervello. La serotonina regola l’umore. Inoltre, questo studio mostra che i bassi livelli di B6 sono associati alla depressione. Più vitamina B6 assumiamo, meglio ci sentiremo non solo fisicamente ma anche mentalmente.

Danno molta energia

I datteri sono ricchi di fibre, potassio, magnesio, vitamine e antiossidanti che li rendono uno spuntino perfetto. I datteri forniscono una grande dose di energia duratura grazie agli zuccheri come il fruttosio e il glucosio.

Inoltre, secondo uno studio, i datteri non solo incrementano l’energia ma aiutano a recuperarla dopo che si fa qualcosa di stancante (come un’attività sportiva).

Possono prevenire le malattie cardiache

Uno studio ha concluso che i datteri riducono i livelli dei trigliceridi e lo stress ossidativo, che sono entrambi fattori di rischio per le malattie cardiache e l’aterogenesi.

Inoltre, i datteri rappresentano una fonte ricca di potassio, che, secondo gli studi, abbassa la pressione sanguigna e riduce il rischio di ictus.

Riducono il rischio di cancro al colon

I datteri proteggono il istema digestivo e l’intestino dai batteri nocivi, riducendo il rischio che si diffondano al colon. Uno studio, condotto dal Dipartimento di Scienze alimentari e nutrizionali, ha rilevato che chi consuma datteri regolarmente aumenta la crescita dei batteri buoni che proteggono dalla crescita delle cellule tumorali nel colon.

Seguici anche su News Republic. Scarica l’APP, è gratis:

Commenti