Coronavirus: rischio di morte più alto negli uomini obesi

Secondo un recente studio, il rischio di morire per Coronavirus aumenta negli uomini e nei giovani adulti obesi.

Secondo un recente studio, il rischio di morire per Coronavirus aumenta negli uomini e nei giovani adulti obesi. I dettagli dello studio, pubblicati sulle pagine della rivista Annals of Internal Medicine, sottolineano come l’obesità giochi un ruolo profondo nel rischio di decesso per Covid-19.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Ricciardi sulla riapertura delle scuole a settembre: “Non è scontata”

I dettagli dello studio

Lo studio sopra ricordato suggerisce un’associazione tra indice di massa corporea elevato e decessi per Coronavirus, sottolineando la maggior forza di quest’ultima negli uomini e nei giovani adulti, la cui situazione è stata confrontata con quella delle donne e dei pazienti di età senile.

La correlazione è risultata indipendente da comorbilità legate all’obesità (p.e. l’ipertensione, il diabete, le malattie polmonari croniche, l’insufficienza cardiaca). Come evidenziato tra le righe di un rapporto pubblicato da Kaiser Permanente, i ricercatori hanno monitorato la situazione di 6.916 cartelle di pazienti risultati positivi al Covid-19 nel lasso di tempo compreso tra il 13 febbraio e il 2 maggio.

Gli studiosi hanno scoperto che i pazienti classificati come ‘estremamente obesi’ avevano, rispetto agli altri, una probabilità quadrupla di morire per via del Covid-19. Secondo il Dottor Sameer B. Murali, tra gli autori senior del lavoro di ricerca, i dettagli dello studio indicano la necessità di trattare l’obesità con una risposta clinica affine a quella che si mette in campo per il diabete e per le malattie cardiovascolari.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Crisanti: “Chi è stato ottimista ora è in fase di ripensamento”