Coronavirus, Ricciardi sulla riapertura delle scuole a settembre: “Non è scontata”

Sono diversi i nodi al pettine per i prossimi mesi. Tra i principali rientra senza dubbio la riapertura delle scuole a settembre.

Sono diversi i nodi al pettine per i prossimi mesi. Tra i principali rientra senza dubbio la riapertura delle scuole a settembre. A detta di Walter Ricciardi, consigliere del Ministro della Salute Roberto Speranza, il ritorno sui banchi a settembre non deve essere dato per scontato.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, la sorella di Sharon Stone è in ospedale

Coronavirus: le parole di Ricciardi

Intervistato sulle pagine del quotidiano romano Il Messaggero, Walter Ricciardi ha fatto presente che siamo di fronte a una situazione problematica su scala nazionale e che non ci sono zone che partono avvantaggiate o svantaggiate rispetto ad altre.

A suo dire, tutto dipenderà dall’operatività dei territori e delle autorità sanitarie locali, che dovranno dimostrarsi in grado di intercettare e circoscrivere i focolai in maniera tempestiva. Ha ovviamente specificato che eventuali sviluppi futuri dei contagiati sono legati ai comportamenti delle persone.

“Non c’è nessuna parte del territorio nazionale che oggi è immune”: queste le parole di Ricciardi, che ha sottolineato come tutte le Regioni siano a rischio, evidenziando un leggero svantaggio di Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, zone che continuano ad avere dei dati peggiori rispetto alle altre aree del Paese.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Crisanti: “Chi è stato ottimista ora è in fase di ripensamento”