Coronavirus, mascherine obbligatorie in Lombardia per altri 15 giorni

Lo ha confermato il governatore Attilio Fontana, ospite a un evento a Milano.

Foto di Vesna Harni da Pixabay

In Lombardia è stato deciso che le mascherine resteranno obbligatorie per altri 15 giorni. Lo ha confermato il governatore Attilio Fontana, ospite a un evento a Milano: «Credo che continueremo perché è una questione di precauzione, visto che i numeri stanno andando bene», assicuranndo di avere preso questa decisione dopo un confronto con gli esperti.

Intanto, a proposito dello stato dell’epidemia in Italia, intervistato da Il Messaggero, l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco ha affermato: «In questi giorni la possibilità che nei gruppi vi siano soggetti positivi è bassa, e questo crea l’illusione che gli assembramenti non siano in grado di generare un’epidemia. È un cane che si morde la coda: la bassa circolazione virale porta a sottovalutare il rischio, che invece esiste, e ad allentare le misure di precauzione, ma cosi’ facendo si continua a far circolare il virus. E invece su questo bisogna insistere nella comunicazione: le misure di distanziamento sono precauzionali e vanno mantenute per prevenire la circolazione virale e quindi evitare che ripartano i contagi».

E ancora: «È fondamentale il lavoro di identificazione di focolai che si sta facendo. Ma c’è un problema: questo livello di intervento tempestivo e ottimale è possibile finché i numeri sono limitati. Se dovessero pullulare tanti nuovi focolai, il sistema non può reggere, perché servono risorse, medici, tamponi, attrezzature e laboratori. Anche per questo bisogna essere prudenti, basta evitare di affollarci e continuare a tenere le mascherine soprattutto al chiuso».