Consigli per prevenire il tumore alla vescica

Il tumore alla vescica può essere prevenuto in diversi modi, dal miglioramento dell'alimentazione fino all'addio alle sigarette.

Organo cavo, muscoloso e dalla forma che ricorda quella di un palloncino, la vescica può essere colpita, esattamente come tutti gli altri organi del corpo, da tumore. In questi frangenti, come ben si sa, le cellule crescono in maniera incontrollata e possono sopraggiungere metastasi.

Esistono delle strategie per prevenire il cancro alla vescica? Di certo c’è che, quando si nomina questa tipologia di tumore, si può parlare di comportamenti che limitano il rischio di insorgenza. Scopriamo assieme quali sono nelle prossime righe.

Bere molto

Diversi ricercatori hanno scoperto che bere molti liquidi, soprattutto acqua, può aiutare a ridurre il rischio di avere a che fare con il cancro alla vescica. Questa teoria, supportata da uno studio pubblicato nel 2015, si basa sull’associazione tra assunzione di acqua e diluizione della concentrazione di eventuali tossine presenti nella vescica.

LEGGI ANCHE: Idroallergia: si può essere allergici all’acqua?

Migliorare la qualità dell’alimentazione

La dieta sana è fondamentale per la prevenzione dei tumori. Tra questi, rientra anche il cancro alla vescica. Come dimostrato da diversi studi, assumere frutta e verdura può aiutare tantissimo. Tra gli alimenti specifici che è opportuno assumere, ricordiamo le verdure crocifere. Come mai aiutano a prevenire il cancro alla vescica? Perché contengono un composto antiossidante speciale noto come sulforafano.

Non fumare

Secondo l’American Cancer Society, le persone che fumano hanno il triplo di probabilità di avere a che fare con il cancro alla vescica. Come rivelato dai risultati di uno studio del 2011 del National Institute of Health, quasi la metà dei casi di cancro alla vescica riguarda persone che fumano.

Lavori di ricerca precedenti hanno permesso di scoprire che il 20/30% dei casi di cancro alla vescica in pazienti di sesso femminile era causato dal fumo.

LEGGI ANCHE: Le cipolle fanno bene alla digestione?