Consigli per diminuire l’indice glicemico: scopri i migliori

Qualche trucco per abbassare l'IG degli alimenti che si portano in tavola (senza rinunciare al gusto).

consigli per diminuire l'indice glicemico

Quando ci mettiamo a tavola con l’intenzione di prenderci cura della forma fisica, ci dimentichiamo molto spesso che non tutto dipende dalle calorie. Anche l’indice glicemico conta molto. Se vuoi scoprire meglio di cosa si tratta e cosa bisogna fare per abbassarlo, leggi il nostro articolo. Nelle prossime righe, infatti, abbiamo raccolto alcuni utili consigli per diminuire l’indice glicemico.

Cos’è l’indice glicemico?

Prima di entrare nel vivo delle dritte per diminuire l’indice glicemico, vediamo di cosa si parla quando lo si chiama in causa. L’indice glicemico, spesso indicato con la sigla IG, ci aiuta a capire la capacità che i singoli alimenti hanno di aumentare i valori della glicemia nel sangue.

Il suo valore è compreso tra 0 e 100. Il calcolo relativo ai singoli alimenti viene messo in atto considerando come riferimento gli effetti che ha il glucosio sulla glicemia ematica (l’IG glicemico del glucosio è pari a 100).

Un altro aspetto fondamentale da sottolineare riguarda il fatto che i valori dell’IG possono essere influenzati da diversi fattori, che vanno dalla cottura fino alla composizione in nutrienti. A incidere sull’indice glicemico ci pensa anche l’eventuale manipolazione dell’alimento (per intenderci, più è elaborato più l’IG è alto).

Detto questo, vediamo qualche utile consiglio per abbassare l’indice glicemico degli alimenti che portiamo in tavola.

Come abbassare la glicemia velocemente

Sono diversi i trucchi utili per abbassare l’indice glicemico degli alimenti che si portano in tavola. Tra le dritte più utili è da ricordare senza dubbio il fatto di dare spazio a cibi integrali, come per esempio il grano saraceno.

Gli alimenti in questione sono infatti ottime fonti di fibre solubili. Questi nutrienti sono noti per il fatto di assorbire molta acqua, caratteristica che li rende capaci di rallentare l’assorbimento del glucosio nel sangue.

Per contro, è il caso di evitare o di moderare fortemente l’assunzione di cibi ricchi di zuccheri semplici, il cui assorbimento è invece molto più rapido.

Altri consigli

I consigli per diminuire l’indice glicemico di quello che mangiamo non finiscono certo qui. Uno dei più rilevanti riguarda un alimento tanto popolare quanto criticato da chi vuole perdere peso. Sì, stiamo parlando della pasta, regina della cucina italiana. Per diminuirne l’indice glicemico è meglio cuocerla al dente.

LEGGI ANCHE: Dolori al piede: le cause principali.

consigli per diminuire l'indice glicemico

Ricordiamo che pure il formato influisce. Gli spaghetti – che come evidenziato dagli esperti dell’Harvard Medical School hanno un IG di 49 – per via della cristallizzazione dell’amido sono da considerare meglio della pasta corta per quanto riguarda l’innalzamento dei valori della glicemia.

Concludiamo con un piccolo trucco per abbassare l’IG del pane, che andrebbe abbrustolito. Inoltre, se si ha intenzione di mangiare in ottica di controllo dell’IG, è bene optare per frutti non eccessivamente maturi.

LEGGI ANCHE: Spaghetti con crema di carciofi e guanciale croccante.