Come leggere il bugiardino: tutte le informazioni sul foglietto illustrativo

Scopri tutti i dettagli su come leggere il bugiardino dei farmaci in tutte le sue sezioni.

come leggere il bugiardino

Se si ha intenzione di prendersi cura nel migliore dei modi della propria salute, è opportuno essere consapevoli delle caratteristiche dei medicinali che si assumono. Nulla sostituisce la sapienza del medico ma, parliamoci chiaro, se il paziente è informato tutto funziona meglio.

Per questo motivo, è importante sapere come leggere il bugiardino. Se stai cercando qualche specifica in merito, nelle prossime righe puoi trovare numerosi informazioni che speriamo ti possano essere utile.

Bugiardino: perché si chiama così

Prima di entrare nel dettaglio di come leggere il bugiardino, vediamo qualche specifica su questo termine. Come evidenziato dall’Accademia della Crusca, la maggior parte degli indizi propongono per la nascita di questa parola come utilizzo nominale del termine “bugiardo”.

Per rendersene conto basta considerare la situazione di alcune zone della Toscana, soprattutto la provincia di Siena, dove molte persone non più così giovani ricordano l’utilizzo del termine “bugiardo” per indicare le locandine con i riassunti dei giornali poste fuori dalle edicole. Da qui, considerate le ridotte dimensioni del foglietto illustrativo dei medicinali, sarebbe nato il termine “bugiardino”.

LEGGI ANCHE: Perché i bambini sudano di notte?

Bugiardino esempio: come leggerlo

Entriamo ora nel vivo della risposta all’interrogativo “come leggere il bugiardino?”. La prima cosa da ricordare al proposito è la presenza di diverse macro voci. La prima è la composizione, ossia tutti i riferimenti relativi sia ai principi attivi, sia agli eccipienti.

Si tratta di una sezione molto importante in quanto, quando ci si trova davanti alle informazioni sul principio attivo di un farmaco, si ha innanzitutto la possibilità di capire se si è allergici o meno (giusto per fare un esempio di principio attivo famoso ricordiamo l’acido acetilsalicilico, fondamentale per l’efficacia del farmaco avente come nome commerciale Aspirina). Inoltre, con tutte le specifiche sul principio attivo, si evita di acquistare più farmaci con diversi nomi commerciali ma, di fatto, con le medesime funzioni.

Leggendo il bugiardino troviamo anche specifiche relative alle indicazioni terapeutiche. Da non dimenticare è poi la sezione dedicata alle controindicazioni. Proseguendo con le informazioni che troviamo nel bugiardino ricordiamo le interazioni con altri farmaci, ma anche le specifiche relative alla posologia e le precauzioni d’uso, per non parlare degli effetti indesiderati.

Doveroso è altresì un accenno alle informazioni legali, sezione che contiene tutti gli adempimenti che il farmaco ha dovuto soddisfare per essere immesso in commercio. Inoltre, come ricordato sul sito ufficiale AIFA, il bugiardino deve essere caratterizzato dalla presenza di riferimenti agli effetti del sovradosaggio.

LEGGI ANCHE: Maionese di Avocado: la ricetta light.

come leggere il bugiardino

Come leggere il foglietto illustrativo del farmaco

Il bugiardino del farmaco va letto con molta attenzione partendo dalla composizione. Ricordiamo infatti che anche gli eccipienti, ossia componenti aggiunti per legare le molecole, possono causare allergie.

Ovviamente è opportuno rispettare le indicazioni relative all’utilizzo e alla posologia e, in caso di dubbi, consultare il proprio medico curante.

LEGGI ANCHE: Brasiliano adotta 42 bambini disabili.