“Ci attende una stagione influenzale ad alta intensità”

“È un momento molto delicato. Ci aspettiamo una stagione influenzale ad alta intensità perché ci troviamo di fronte a una popolazione altamente suscettibile”.

Così Giovanni Rezza, direttore generale della prevenzione sanitaria presso il Ministero della Salute, intervenendo alla tavola rotonda ‘La gestione del paziente fragile nella nuova stagione vaccinale autunnale’.

Rezza ha spiegato che “bisogna vedere quale paura prevarrà se quella del Covid-19 o quella dell’influenza. È cruciale il ruolo del medico di medicina generale. Lo scorso anno tutti sono corsi a vaccinarsi contro il Covid e all’influenza non ha pensato nessuno. Quest’anno speriamo di tener alte le protezioni contro entrambe”.

“I vaccini possono anche essere somministrati insieme così si riducono l’e sedute vaccinali e ciò favorisce sia il vaccinando che il sistema”. Tuttavia, “non è l’unica strada, alcuni possono avere remore”, ha proseguito.

Infine, “il nuovo piano di vaccinazione sara pronto in due giorni lavorativi”.

LEGGI ANCHE: Covid-19, al via la somministrazione dei vaccini aggiornati.