I cani ‘sentono’ il nostro stress? Arriva la risposta della Scienza

È opinione diffusa da tempo che i cani possano rilevare le emozioni tramite l’olfatto. Ora gli scienziati della Queen’s University di Belfast nel Regno Unito lo hanno dimostrato.

Nel dettaglio, lo stress acuto cambia i composti presenti nel sudore e nel respiro degli esseri umani.

L’esperimento: a quattro cani sono stati presentati i campioni di sudore e di respiro raccolti dai volontari umani, prima e dopo che le persone si erano impegnate in un difficile esercizio di matematica.

Ebbene, i partecipanti canini sono stati in grado di rilevare con una precisione superiore al 90% da quali campioni provenissero prima e da quali provenissero dopo che i 36 volontari umani avevano trascorso tre minuti cercando di contare alla rovescia, ad alta voce, da 9.000 in unità di 17, secondo il rapporto pubblicato mercoledì sulla rivista scientifica PLOS One.

“Questo studio fornisce un’ulteriore prova delle straordinarie capacità del ‘migliore amico dell’uomo'”, ha affermato la prima autrice dello studio, la psicologa animale Clara Wilson.

“Sebbene sia probabile che in un contesto di vita reale i cani raccolgano il nostro stress da una varietà di segnali contestuali, abbiamo dimostrato, utilizzando uno studio di laboratorio, che esiste una componente di odore confermata che probabilmente contribuisce alla capacità dei cani di percepire quando siamo stressati”, ha spiegato l’esperta.

Per raggiungere l’obiettivo dello studio, Wilson e i suoi colleghi hanno inizialmente deciso di addestrare una varietà di 20 cani da compagnia a indicare con il naso i campioni di una persona stressata. Alla fine del periodo di addestramento, 16 cani erano stati ritirati per una serie di motivi, compresi problemi di attenzione e noia.

I ricercatori hanno testato i cani addestrati con una macchina che offriva tre scelte: un pezzo di garza non utilizzato, un campione di una persona stressata e uno della stessa persona senza stress.

I ricercatori hanno anche raccolto prima e dopo le misurazioni della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna e le risposte ai questionari che chiedevano i livelli di stress dei volontari prima e dopo il compito di matematica.

L’accuratezza dei cani nel rilevare i campioni di stress – dal 90 al 96,88% – era persino migliore di quanto previsto dai ricercatori.

Una cosa che la ricerca non ha rivelato è se i cani provino empatia quando una persona è stressata, per cui studi futuri indagheranno se l’olfatto è una parte importante della percezione delle emozioni umane da parte di un cane.

LEGGI ANCHE: Quali sono le cause più comuni della tosse nei cani?

Articoli correlati