Amiloidosi renale: sintomi, persone a rischio e trattamento

L'amiloidosi è una condizione in cui una proteina anormale chiamata amiloide si accumula negli organi e nei tessuti.

0
reni

L’amiloidosi è una condizione in cui una proteina anormale chiamata amiloide si accumula negli organi e nei tessuti. Può colpire il sistema nervoso, il cuore, il tratto gastrointestinale, il fegato e i reni. Le cause della condizione non sono sempre chiare e i sintomi dipendono da quale organo è interessato.

Tra tutte le cause di malattia renale, l’accumulo di amiloide è piuttosto raro ma deve essere preso sul serio e trattato correttamente.

SINTOMI DELL’AMILOIDOSI RENALE

I reni sono il filtro del tuo corpo. Il loro compito principale è quello di rimuovere i rifiuti e l’acqua dal sangue e produrre urina.

Quando l’amiloide si accumula nei reni, questi non possono funzionare come dovrebbero e si può verificare un’insufficienza renale.

Segni e sintomi di insufficienza renale comprendono:

  • gonfiore nella parte inferiore del corpo a causa della ritenzione idrica;
  • faccia gonfia;
  • occhi gonfi;
  • sentirsi insolitamente stanchi;
  • mancanza di respiro;
  • aumento dei livelli di proteine ​​nelle urine (albuminuria).

In caso di questi sintomi, bisogna consultare un medico il prima possibile. Questi segni possono essere causati da altri problemi relativi ai reni e il medico stabilirà che cosa li sta provocando con esattezza, prescrivendo un trattamento appropriato.

[amazon_link asins=’B00X8YNK1G,B00Y127H36,883862397X,8829929093,B01BFIHWDS,154404111X’ template=’ProductCarousel’ store=’gianbolab-21′ marketplace=’IT’ link_id=’25d5557c-ae98-11e8-9be3-c3a7c5102188′]

PERSONE A RISCHIO

Alcune persone hanno più probabilità di altre di sviluppare l’amiloidosi renale.

I fattori che mettono più a rischio:

  • essere maschi: circa il 70% delle persone colpite sono uomini;
  • avere un mieloma;
  • età avanzata;
  • essere in dialisi;
  • storia familiare di amiloidosi.

DIAGNOSI E TRATTAMENTO

Il medico esaminerà la storia medica ed eseguirà un esame fisico. Il medico chiederà informazioni sui sintomi e disporrà un esame del sangue e / o delle urine per verificare la presenza dei livelli anormali di proteine.

Una biopsia (prendendo un piccolo campione di tessuto e esaminandolo in laboratorio) può essere utilizzata per determinare quale tipo di proteina sta causando problemi.

Un test genetico può essere necessario se si ha una storia familiare di amiloidosi ereditaria.

Il trattamento dipende dal tipo di amiloidosi:

  • chemioterapia;
  • steroidi;
  • dialisi;
  • trapianto di rene.

Chi soffre di amiloidosi renale deve modificare l’alimentazione.

Le modifiche dietetiche consigliate possono comprendere:

  • limitare l’assunzione di sodio (sale) al minimo;
  • ridurre l’assunzione di liquidi;
  • limitare le proteine ​​nella dieta;
  • limitare i cibi ricchi di grassi e colesterolo.

Commenti