Cos’è il mieloma multiplo? Sintomi, cause e prevenzione

Nel mieloma multiplo ad essere colpite sono delle cellule molto importanti del sistema immunitario.

  • Il mieloma multiplo rappresenta un tumore delle plasmacellule.
  • Colpisce in età avanzata (>65 anni) e i sintomi precoci sono difficilmente identificabili ma ci sono dei ‘segnali’.
  • Le cause non sono note ma ci sono delle buone norme da seguire.

Nel mieloma multiplo ad essere colpite sono delle cellule molto importanti del sistema immunitario.

Mieloma Multiplo: cos’è, sintomi, cause e prevenzione

Il mieloma multiplo rappresenta un tumore delle plasmacellule, cellule essenziali del sistema immunitario che hanno la funzione di formare gli anticorpi (immunoglobuline A, G, M, D ed E) per proteggere l’organismo dagli agenti patogeni.

Queste cellule originano dal midollo osseo, un tessuto spugnoso contenuto all’interno delle ossa lunghe e in alcune ossa piatte.

Si parla di tumore quando la crescita delle plasmacellule diventa incontrollata ostacolando la crescita normale delle altre cellule del sangue (globuli bianchi, globuli rossi e piastrine) conducendo ad un indebolimento delle difese immunitarie, ai difetti della coagulazione e all’anemia.

Inoltre, la plasmacellula non produrrà più i 5 tipi di immunoglobuline descritte ma solo una grande quantità di una proteina nota come componente monoclonale (Componente M).

Il mieloma multiplo è la forma più comune di tumore della plasmacellula, le forme meno frequenti sono il mieloma micromolecolare, il mieloma non secernente, il plasmocitoma solitario e il mieloma indolente.

Due dati confortanti raccolti nel tempo: la sua diffusione non è aumentata e la mortalità è in lieve calo.
Ad essere colpite sono le persone in età avanzata (>65 anni), soprattutto gli uomini.

Secondo i dati AIRC, nel nostro Paese in media vengono diagnosticati ogni anno 9,8 nuovi casi ogni 100.000 uomini e 7,6 nuovi casi ogni 100.000 donne.

In Italia le stime relative al 2017 parlano di poco più di 2.700 nuovi casi di mieloma ogni anno tra le donne e circa 3.100 tra gli uomini.

I sintomi

All’inizio non si può parlare di veri e propri sintomi, piuttosto di ‘segnali’ e il primo è il dolore alle ossa (schiena, anca e costato).

In seguito al dolore si può manifestare una fragilità alle ossa, tale da renderli suscettibili a rotture anche in caso di traumi lievi.

Le cause

Le cause del mieloma multiplo non sono conosciute, anche se – secondo quanto riferito dall’AIRC – recenti studi hanno evidenziato la presenza di anomalie nella struttura dei cromosomi e in alcuni specifici geni nei pazienti affetti dalla patologia.

Anche l’esposizione a radioattività e la familiarità potrebbero essere dei fattori di rischio.

Prevenzione

Non si può parlare di prevenzione visto che le cause del mieloma multiplo non sono note ma ipotizzate. Di certo, ci sono delle buone norme da seguire:

  • tenere sotto controllo il peso corporeo;
  • evitare l’esposizione a sostanze cancerogene.