Alcol e antibiotici: perché non vanno assunti insieme?

Alcol e antibiotici non andrebbero mai assunti assieme. Quante volte abbiamo sentito ripetere questa raccomandazione? Ecco perché.

alcol e antibiotici

Alcol e antibiotici non andrebbero mai assunti assieme. Quante volte abbiamo sentito ripetere questa raccomandazione? Tantissime! Come in tutto quello che riguarda la salute, anche in questo caso è importante capire i motivi.

Se vuoi scoprirli, nelle prossime righe puoi trovare una breve e semplice spiegazione per vederci più chiaro in merito.

Perché non bisogna prendere insieme alcol e antibiotici

Quando si parla degli antibiotici si apre un capitolo molto complesso, che chiama in causa problematiche come l’antibiotico resistenza, ma non solo. Per utilizzare questi medicinali in maniera consapevole è necessario, come sopra ricordato, evitare di assumerli assieme agli alcolici.

Prima di capire come mai, vediamo da dove ha origine questa raccomandazione. Tutto è nato negli anni ’50, ai tempi della prima grande diffusione di farmaci a base di penicillina. Ai tempi si credeva che l’assunzione di bevande alcoliche potesse compromettere l’efficacia dei trattamenti.

Sottolineiamo che si parla di trattamenti farmacologici contro gonorrea e sifilide, malattie a trasmissione sessuale. La credenza era quindi legata alla convinzione che, attraverso l’alcol, i pazienti perdessero i freni inibitori e rimettessero in atto comportamenti intimi a rischio.

LEGGI ANCHE: Orata all’acqua pazza: la ricetta semplice e veloce.

alcol e antibiotici

La situazione oggi

Oggi si consiglia ancora di evitare di assumere assieme alcol e antibiotici, ma per un altro motivo. Quale di preciso? Il fatto che alcune molecole, come per esempio il metronidazolo, rendono difficoltoso per l’organismo lo smaltimento dell’etanolo. Questo porta a una situazione non certo salutare, ossia l’accumulo eccessivo di acetaldeide.

Di cosa si tratta? Di una molecola altamente tossica, che può essere eliminata dal nostro corpo tramite l’azione di alcuni enzimi. Inoltre, quando si chiama in causa questo metabolita, si inquadra uno dei principali responsabili di alcuni tra gli effetti più frequenti dell’eccesso di alcol, dal vomito fino alle sincopi.

LEGGI ANCHE: Bicchieri di Ikea pericolosi per la salute, ritirati dal mercato.

Altre informazioni

Il quadro degli antibiotici è molto vario ed è caratterizzato dalla presenza di medicinali aventi diverse finalità. Giusto per fare un esempio, ricordiamo il caso di antibiotici come la isoniazide, utilizzata per il trattamento della tubercolosi.

In questo frangente, l’assunzione concomitante di antibiotici e alcol può dare luogo a effetti collaterali fastidiosi a livello del fegato, che risulterebbe eccessivamente sovraccaricato. Si potrebbe andare avanti ancora tanto a parlare dei pericoli del mix alcol – antibiotici.

In alcuni casi si può addirittura avere a che fare con un sovradosaggio e con l’organismo interessato da un quantitativo eccessivo di sostanze farmacologiche nel circolo ematico, con conseguenze poco piacevoli relative alla tossicità. Concludiamo facendo riferimento alla frequente insorgenza di effetti collaterali come le cefalee e le vampate di calore.

LEGGI ANCHE: Dolori al piede, le cause principali e come intervenire.