Affaticamento surrenale (ipoadrenia): cause, sintomi e cosa mangiare

L'affaticamento surrenale - o ipoadrenia - avviene quando i livelli di cortisolo nel corpo diventano costantemente alti con un impatto negativo sulle attività quotidiane. Ecco cosa è meglio sapere.

Le ghiandole surrenali producono ormoni che aiutano il corpo a reagire ai fattori di stress. Inoltre, bruciano i grassi e le proteine ​​e regolano la pressione sanguigna e i livelli di zucchero. Quando queste ghiandole non sono in grado di produrre abbastanza ormoni, possono comparire vari sintomi.

L’affaticamento surrenale – o ipoadrenia – avviene quando i livelli di cortisolo nel corpo diventano costantemente alti con un impatto negativo sulle attività quotidiane.

Le cause dell’affaticamento surrenale?

Un episodio di stress acuto, prolungato o cronico fa sì che le ghiandole surrenali rilascino cortisolo in modo improprio. Ecco alcuni dei fattori di stress che possono portare a questa condizione:

  • Esperienze stressanti come il divorzio, la morte della persona amata o un intervento chirurgico;
  • Dolore;
  • Artrite reumatoide;
  • Trauma emotivo e pensieri negativi;
  • Quantità inadeguata di sonno;
  • Alimentazione povera e mancanza di esercizio fisico;
  • Sensibilità alimentare;
  • Eventi traumatici durante l’infanzia;
  • Stress prolungato a causa di difficoltà finanziarie, relazioni cattive, problemi al lavoro…

I sintomi dell’affaticamento surrenale

Ogni funzione del corpo è interessata una volta che il livello di ormone surrenale scorre in modo anomalo. Questo può portare a una varietà di sintomi:

  • Condizioni autoimmuni;
  • Stanchezza cronica (sentirsi sempre stanco);
  • Irritabilità;
  • Depressione;
  • Cervello annebbiato;
  • Nervosismo;
  • Perdita di capelli;
  • Disturbi della pelle;
  • Difficoltà a dormire;
  • Insulino-resistenza;
  • Squilibrio ormonale;
  • Problemi di digestione;
  • Aumento di peso;
  • Diminuzione della libido o del desiderio sessuale;
  • Voglie di cibo dolce e salato.

Ognuno di questi sintomi può influenzare notevolmente il modo di vivere di una persona. Tuttavia, si può ottenere un sollievo dalla fatica surrenale semplicemente accettando e comprendendo la condizione.

Alimentazione per alleviare l’affaticamento surrenale

Poiché lo stress fa mangiare anche se non abbiamo fame, dobbiamo stare molto attenti a ciò che mangiamo. Fortunatamente, ci sono alimenti che possono aiutarci a far fronte allo stress cronico e ad affrontare l’affaticamento surrenale. Questi alimenti contengono grandi quantità di grassi insaturi e acidi grassi omega-3.

Avocado e olio di avocado

Questo frutto a forma di pera è pieno di acidi grassi monoinsaturi sani associati a una ridotta infiammazione, all’abbassamento della pressione sanguigna e a effetti benefici sui geni legati al cancro. Oltre a questo, l’avocado è anche ricco di fibre e nutrienti essenziali come potassio, acido folico, ferro, rame, magnesio, manganese e zinco, nonché vitamina A, C, K, B1, B2 e B3.

Olio di cocco

L’olio di cocco è una fonte ricca di una combinazione unica di acidi grassi che può avere effetti positivi sulla salute. Secondo gli studi, le persone che consumano molto olio di cocco sono sane.