7 casi di pronto soccorso che facciamo in modo sbagliato

Conoscere le tecniche fondamentali di primo soccorso è importante. Ma se non si hanno abbastanza conoscenze su come aiutare una persona ferita, si potrebbe peggiorare la situazione.

0

Conoscere le tecniche fondamentali di primo soccorso è importante per ognuno di noi. Ma se non si hanno abbastanza conoscenze su come aiutare una persona ferita, si potrebbe addirittura peggiorare la situazione.

Ecco, quindi, una lista degli errori più comuni che le persone fanno in caso di primo soccorso.

SANGUINAMENTO GRAVE

L’errore principale: applicare immediatamente un laccio emostatico.

La prima cosa che si dovrebbe fare è fermare l’emorragia. Ecco perché è necessario bloccare l’arteria più vicina alla ferita. Si dovrebbe, quindi, applicare una benda compressiva con salviette sterili.

Un laccio emostatico dovrebbe essere usato solo in caso di emergenza e va messo sulla pelle, sopra la ferita, e il più vicino possibile alla ferita.

Importante: il laccio emostatico deve essere allentato per 10-15 minuti ogni ora e bisogna non dimenticare di premere l’arteria. Dopodiché, il laccio emostatico dovrebbe essere stretto di nuovo ma non per più di 30 minuti.

EMORRAGIA NASALE

L’errore principale: inclinare la testa indietro.

Bisogna fare sedere la persona, inclinare leggermente la testa in avanti per far scorrere il sangue e premere la parte morbida del naso con le dita per non più di 10 minuti. La persona dovrebbe espellere tutto il sangue così da non provocare il vomito.

Importante: non intasare il naso con tamponi di cotone. Ciò è necessario solo se l’emorragia non si ferma in 15 minuti. In questo caso, il medico va chiamato immediatamente.

IPOTERMIA

Gli errori principali: sfregare con olio o vaselina, perché provoca un rapido aumento della temperatura corporea.

Prima di tutto, una persona dovrebbe essere posta in una stanza calda e le parti del corpo congelate dovrebbero essere coperte. Occorre assicurarsi che la persona indossi abiti asciutti. Inoltre, è importante dare alla persona bevande dolci e un pasto caldo.

Importante: giusto ricordare che non vanno somministrati alcolici. L’alcol espande i vasi sanguigni e ciò causa perdite di calore.

ARRESTO CARDIACO

L’errore principale: eseguire le stesse azioni per persone di età diverse.

Un massaggio cardiaco indiretto per adulti viene eseguito con due mani: la base del palmo pressa sul petto e il pollice della mano rivolto verso il mento o le gambe della persona. Le stesse azioni, ma con tutto il palmo, dovrebbero essere eseguite per gli adolescenti. E, infine, per eseguire un massaggio cardiaco indiretto su un bambino, si deve premere con due dita.

Importante: è possibile eseguire un massaggio cardiaco indiretto solo quando la persona viene posizionata su una superficie diritta e robusta.

USTIONE

L’errore principale: togliere vestiti e piercing dalle bolle.

Per aiutare una persona ustionata, occorre farla sdraiare e spegnere il fuoco usando i vestiti solo se il materiale non è infiammabile. Quindi, bisogna chiamare un medico.

In caso di leggera bruciatura senza danni significativi ai tessuti, è importante risciacquare la pelle con acqua per 20 minuti. Applicare una benda sterile e posizionare sopra il ghiaccio o qualcosa di freddo. Dopodiché è opportuno chiamare un medico.

Importante: se una bruciatura è grave, dare alla persona un po’ di sale o acqua minerale.

AVVELENAMENTO

L’errore principale: mancanza di acqua.

Per ripulire lo stomaco, una persona dovrebbe bere 10-20 bicchieri di acqua. Per provocare il vomito premere sulla base della lingua con due dita. La procedura può essere ripetuta più volte prima che l’acqua rigettata diventi limpida.

Importante: non procedere con la lavanda gastrica se una persona è incosciente.

MORSO DI SERPENTE

L’errore principale: succhiare un morso di serpente.

In primo luogo, adagiare la persona in modo da non consentire al veleno di diffondersi rapidamente. Immobilizzare l’arto: se è ferita la gamba, fissarla a un’altra gamba; se è un braccio, premerlo sul corpo. Se la persona è incosciente, eseguire la rianimazione cardiopolmonare.

Importante: un laccio emostatico è inutile in questo caso perché non impedisce la diffusione del veleno. Può anche causare necrosi.