7 abitudini ‘innocue’ che possono portare a problemi di salute mentale

Ci sono abitudini quotidiane che facciamo senza pensare. Eppure, spesso segnalano dei disagi che possono portare a problemi di salute mentale.

0
mordere-matita

Ognuno di noi ha abitudini positive e negative, che lo vogliamo o no. Ti sei mai chiesto perché cominci a mordere una penna o a giocare con i tuoi capelli?

Gli esperti sostengono che azioni come queste dimostrano che abbiamo paure incosce e altri problemi psicologici.

Ecco, a tal proposito, alcune abitudini che potrebbero indicare dei problemi di salute mentale.

Mordere una penna, una matita… o chiodi!

Il problema: perfezionismo.

Quando siamo esposti a uno stress pesante (cronico o contestuale), in molti tendiamo a mordere alcuni oggetti o addirittura le unghie. Secondo gli esperti, la ragione di ciò è la mancanza di fiducia nei risultati raggiunti. Inoltre, non si accettano risultati diversi da quelli perfetti.

Consiglio degli psicologi: dobbiamo capire che fare è sempre meglio della perfezione.

Giocare con i capelli o con i bottoni del vestiti

Il problema: mancanza di fiducia nelle azioni.

Se durante una conversazione importante (parlando al capo, ad esempio) tocchiamo costantemente i capelli o i vestiti, potrebbe significare che non stiamo per fare la scelta giusta, quindi stiamo provando diverse modalità di comportamento.

Consiglio degli psicologi: bisogna imparare a rilassarsi.

Strappare le etichette dai vestiti e dalle bottiglie

Il problema: bisogno disperato di coerenza.

Se abbiamo costantemente voglia di strappare le etichette, potrebbe significare che non possiamo venire a patti con ciò che abbiamo e ci sentiamo, pertanto, molto a disagio.

Consiglio dello psicologo: permettere a se stessi di cambiare e trovare l’armonia nella vita.

Trascorrere troppo tempo sui social media

Il problema: bisogno di lode e apprezzamenti.

Il desiderio di sostituire la tua reale con quella virtuale significa che cerchiamo l’approvazione di tutti. Ciò porta a cercare di attirare l’attenzione del pubblico in ogni modo possibile.

Consiglio degli psicologi: cercare di ridurre il tempo trascorso al computer dedicandolo alle persone più vicine.

Spuntini notturni

Il problema: inconsapevolezza dei propri bisogni.

Come spiegato dagli psicologi, la ‘notte sgranocchiante’ mostra che la persona è negligente nei confronti di se stesso e dei suoi bisogni. Inoltre, c’è sempre il confronto con gli altri.

Consiglio degli psicologi: smettere di prestare così tanta attenzione ai risultati degli altri. Trovare la propria strada.

Fare acquisti d’impulso

Il problema: sensibilità eccessiva.

Gli esperti sostengono che la dipendenza da shopping incontrollabile può essere un segno di una persona che si sente vuota. Comprare cose che non servono aiuta ad affrontare la solitudine e la mancanza di attenzione.

Consiglio degli psicologi: trovare un hobby e impara a finire ciò che abbiamo iniziato.

Guardare spesso la televisione

Il problema: aspirare a trovare una soluzione.

Se guardiamo per tanto tempo tutte le stagioni della nostra serie televisiva preferita nel tentativo di ‘uccidere il tempo’, probabilmente siamo stanco del ritmo frenetico della nostra vita. Il senso di pericolo e la paura del cambiamento ci fanno desiderare di nasconderci come dei bambini piccoli finché tutti i problemi non scompariranno.

Consiglio degli psicologi: condividerei problemi con le persone vicine. Possono sicuramente aiutare a trovare una via d’uscita da questa situazione.

Commenti