6 segni del muco eccessivo e cosa fare per fermarlo

Il muco agisce come barriera per evitare che sostanze negative per la salute entrino nel corpo tramite il naso. Ma quando è troppo è un problema.

0
muco-eccessivo

Ognuno di noi ha il muco e, secondo gli studi, è molto importante per il corpo perché agisce come una barriera per le particelle e contiene enzimi e proteine ​​che aiutano a liberarci di sostanze presenti nell’aria che potrebbero farci ammalare.

A volte, però, con la tosse, possiamo trovare il muco giallo o verde, oppure il nostro corpo ne produce troppo che può indicare un problema.

Perché il nostro corpo produce troppo muco

Il nostro corpo produce continuamente muco e se cominciamo a provare fastidio, probabilmente succede perché il muco ha cambiato la sua consistenza. Può diventare più spesso e più appiccicoso. Questo potrebbe succedere per via di allergie, irritazione al naso, alla gola o ai polmoni, tabacco da fumo o condizioni di cattiva digestione.

Normalmente, le persone che soffrono di allergia hanno questo problema. Le allergie, infatti, scatenano la produzione di istamina che causa prurito e starnuti.

Può esserci un’altra ragione seria. Il muco è una parte della funzione immunitaria nativa del polmone ma dobbiamo prestarci attenzione perché un’ipersecrezione e una tosse cronica sono i segni di una bronchite cronica.

Segni di muco eccessivo

A prima vista, questo problema può sembrare innocuo ma quando i seni paranasali sono bloccati, provoca molto disagio. Ecco i segni e i sintomi del muco eccessico:

  • Naso che cola;
  • Gola infiammata;
  • Tosse;
  • Mal di testa sinusale;
  • Congestione nasale;
  • Starnuti.

Rimedi e modi per sbarazzarsi del muco eccessivo

In primis, il problema può essere risolto attraverso una corretta alimentazione e apportando modifiche allo stile di vita. I seguenti rimedi sono buoni non solo per ridurre il muco eccessivo ma anche per una salute sana in generale:

  • Bere molti liquidi;
  • Aria umida: l’aria secca irrita il naso e lo fa gocciolare. Le persone che soffrono di allergia cominciano a starnutire di più se l’aria non è abbastanza umida. Da qui l’importanza di un umidificatore;
  • Gargarismi con l’acqua salata: lo scopo è rendere meno irritata la gola. Basta versare un cucchiaino di sale in un bicchiere di acqua tiepida e fare dei gargarismi più volte al giorno;
  • Soffiare il naso e non ingoiare il muco: bisogna fare quest’azione delicatamente per non danneggiare le mucose.
  • Usare l’eucalipto: si consiglia di applicare eucalipto sul petto o di fare un bagno caldo con eucalipto. Questo rimedio ha proprietà antibatteriche, aiuta con i raffreddori e i problemi respiratori, agisce come cura dentale e può anche servire come repellente per insetti.

Commenti