Bronchite: sintomi, trattamenti, cause, diagnosi e complicazioni

La bronchite è un'infiammazione o gonfiore dei bronchi e dei passaggi dell'aria tra la bocca e il naso e i polmoni. Ecco cos'è importante sapere.

0

La bronchite è un’infiammazione o gonfiore dei bronchi e dei passaggi dell’aria tra la bocca e il naso e i polmoni.

Più specificamente, la bronchite descrive una condizione in cui il rivestimento dei tubi bronchiali si infiamma.

Gli individui con la bronchite hanno una ridotta capacità di respirare aria e ossigeno nei polmoni; inoltre, non riescono a eliminare il muco dalle vie aeree.

SINTOMI

  • Tosse persistente, che può produrre muco;
  • Respiro sibilante;
  • Febbre bassa e brividi;
  • Raffreddamento toracico;
  • Gola infiammata;
  • Dolori muscolari;
  • Affanno;
  • Mal di testa;
  • Naso ostruito.

Uno dei sintomi principali della bronchite acuta è una tosse che dura per diverse settimane. A volte può durare per diversi mesi se i tubi bronchiali impiegano molto tempo per guarire completamente.

Tuttavia, una tosse che rifiuta di andare via potrebbe anche essere un segno di un’altra malattia come l’asma o la polmonite.

La bronchite può essere acuta o cronica:

  • Bronchite acuta: malattia più breve che comunemente segue un’infezione da freddo o virale, come l’influenza. Consiste in una tosse con muco, dolore al torace, febbre e, a volte, mancanza di respiro. La bronchite acuta di solito dura alcuni giorni o settimane.
  • Bronchite cronica: malattia grave, caratterizzata da tosse persistente, che produce muco che dura più di 3 mesi all’anno per più di 2 anni. Le persone con la bronchite cronica presentano vari gradi di difficoltà respiratoria e i sintomi possono migliorare e peggiorare durante le diverse parti dell’anno.

Se la bronchite cronica si verifica con l’enfisema, può diventare una malattia polmonare ostruttiva cronica.

TRATTAMENTI

Alle persone con bronchite di solito si dice di riposare, bere liquidi, respirare aria calda e umida e assumere soppressori della tosse e antidolorifici per controllare i sintomi e facilitare la respirazione.

Molti casi di bronchite acuta vanno via senza alcun trattamento specifico ma non esiste una cura per la bronchite cronica.

Per tenere sotto controllo i sintomi della bronchite e alleviare i sintomi, i medici potrebbero prescrivere:

  • Farmaci contro la tosse, anche se la tosse non dovrebbe essere completamente soppressa in quanto è importante rimuovere le sostanze irritanti dai polmoni.
  • Broncodilatatori: aprono i bronchi e liberano il muco.
  • Mucolitici: facilitano la tossicità dell’espettorato.
  • Farmaci anti-infiammatori e steroidi glucocorticoidi: per i sintomi più persistenti in modo tale da ridurre l’infiammazione cronica che può causare danni ai tessuti.
  • Ossigenoterapia: aiuta a migliorare l’assunzione di ossigeno quando la respirazione è difficile.
  • Programma di riabilitazione polmonare: lavorare con un terapista respiratorio per aiutare a migliorare la respirazione.
  • Antibiotici: efficaci contro le infezioni batteriche, ma non contro le infezioni virali. Possono anche prevenire infezioni secondarie.

CAUSE

  • Infezione da virus: la bronchite è solitamente causata da un’infezione virale.
  • Bronchite acute: causata da virus, in genere quelli che provocano raffreddori e influenza. Può anche essere il risultato di un’infezione batterica e dell’esposizione a sostanze che irritano i polmoni, come fumo di tabacco, polvere, vapori e inquinamento atmosferico.
  • Bronchite cronica: causata da ripetute irritazioni e danni ai polmoni e al tessuto delle vie aeree. Il fumo è la causa più comune di bronchite cronica.

DIAGNOSI

Il medico chiederà informazioni sui sintomi e in particolare sulla tosse. Ma anche se il paziente ha recentemente sofferto di raffreddore o influenza, se fuma o se è stato esposto a sostanze come polvere, vapori o inquinamento atmosferico.

Un medico di solito usa uno stetoscopio per ascoltare eventuali suoni anormali nei polmoni. Può anche esaminare il muco o testare i livelli di ossigeno nel sangue e raccomandare una radiografia del torace o un test di funzionalità polmonare polmonare.

COMPLICAZIONI

La complicanza più comune della bronchite è la polmonite.

Ciò si verifica quando l’infezione si diffonde più a fondo nei polmoni. Questa infezione fa sì che le sacche d’aria all’interno dei polmoni (alveoli) si riempiano di liquido.

Si stima che il 5% dei casi di bronchite porti alla polmonite.

La polmonite è più probabile che si sviluppi negli anziani, nei fumatori, nelle persone con malattie in altri organi e in tutti coloro che hanno un sistema immunitario debole.

QUANDO ANDARE DAL MEDICO

La maggior parte dei casi di bronchite può essere curata a casa con riposo, farmaci anti-infiammatori e molti liquidi. Tuttavia, in alcuni casi, è importante consultare un medico.

Soprattutto se succede questo:

  • La tosse dura più di 3 settimane;
  • Febbre costante della durata di 3 giorni o più;
  • Se il muco tossito include sangue;
  • Chiunque abbia una condizione polmonare o cardiaca esistente;
  • Respirazione rapida e / o dolore al petto;
  • Sonnolenza e confusione.

Commenti