6 motivi per cui hai sempre fame (e come fare per evitarlo)

Hai spesso la sensazione di avere fame? Anche se hai mangiato di recente? Attenzione, quando lo stomaco 'si agita' non è sempre perché si è affamati ma può essere causa di altri fattori e condizioni. Eccone alcuni.

0

Hai spesso la sensazione di avere fame? Anche se hai mangiato di recente? Attenzione, quando lo stomaco ‘si agita’ non è sempre perché si è affamati ma può essere causa di altri fattori e condizioni. Eccone alcune.

Mangiare troppi carboidrati raffinati

I carboidrati raffinati si trovano in tutti gli alimenti trasformati, in particolare nella pasta, nei prodotti da forno e nei cibi zuccherati. La mancanza di fibre fa in modo che il corpo digerisca velocemente, quindi la fame si presenta subito e la sensazione di pienezza è solo temporanea.

È stato dimostrato che i cibi ricchi di fibre richiedono più tempo per essere digeriti, quindi aggiungere fibra nell’alimentazione è un’ottima soluzione. Se smettiamo di alimentare costantemente il noatro corpo con i carboidrati raffinati e li sostituiamo con cibi più sani come i cereali integrali, il riso integrale e le verdure assisteremo presto a una differenza nei livelli di fame.

Diabete

Il diabete, in particolare il diabete di tipo 2, è una malattia che può farci sentire sempre affamati. A causa del diabete, il glucosio, la nostra fonte di energia, rimane nel sangue invece di diffondersi nelle cellule. Ciò ci rende affamate.

La sensazione della fame è soltanto uno dei sintomi del diabete, che può essere diagnosticato tramite un esame del sangue.

Leggi anche: mangiare uova fa bene a chi soffre di diabete.

Attività fisica

Questo è uno dei motivi per cui potremmo avere spesso fame. Se ci alleniamo molto, bruciamo molte calorie e, di conseguenza, il corpo desidera più calorie. Le persone che si esercitano regolarmente e per lunghi periodi sviluppano un metabolismo più veloce e un appetito maggiore.

L’allenamento fa bene alla nostra salute, quindi l’attenzione dovrebbe essere su cosa e quando mangiamo. Secondo gli studi, un pasto nutriente prima dell’allenamento migliorerà le prestazioni fisiche e minimizzerà anche le possibilità di danni muscolari.

Farmaci

L’aumento dell’appetito può essere anche un effetto collaterale di molti farmaci per via di alcuni elementi che contengono. I più comuni sono il cortisolo, l’insulina, la clozapina e l’olanzapina che si trovano nei farmaci per il diabete, negli antidepressivi o negli stabilizzatori dell’umore.

Se aumentiamo di peso o avvertiamo la fame dopo aver assunto un nuovo farmaco, è meglio parlare con il medico e discutere se è possibile alternare il trattamento o trovare un altro modo per gestire gli effetti collaterali.

Troppo stress (alimentazione emotiva)

È noto che l’ansia ha effetti gravi sulla salute e aumentare l’appetito è uno di questi. Il consumo sotto stress (o il mangiare emotivo) è un disturbo comune che dimostra come lo stress in eccesso sia associato al nostro senso di fame. Scientificamente parlando, l’ansia provoca un aumento del cortisolo (ormone) e porta a un eccesso di cibo.

Lo stress è un fattore di rischio per l’obesità e dovrebbe essere gestito in anticipo. Terapia, meditazione ed esercizio fisico sono modi per aiutare a ritrovare l’equilibrio e l’autocontrollo ed evitare di mangiare in maniera emotiva.

Leggi anche: Ecco 8 consigli per evitare lo stress.

Mangiare troppo velocemente o quando si è distratti

Molti di noi scelgono di mangiare velocemente e mentre stiamo facendo altre cose., un’abitudine che non fa affatto bene alla salute. Gli scienziati affermano che un’alimentazione distratta o veloce influisce negativamente sull’appetito, aumenta le calorie che assumiamo e porta all’aumento del peso.

È davvero importante dare ai nostri pasti il ​​tempo che meritano. Prendiamoci il ​​tempo per sederci e per pranzare senza distrazioni, per masticare con cura e per goderci ogni boccone. In questo modo saremo più consapevoli del senso di pianezza.

Commenti