Orzaiolo, 5 rimedi per farlo scomparire

L'orzaiolo è una protuberanza rossa che si forma sul bordo esterno della palpebra. Quali sono i rimedi per velocizzarne la scomparsa?

L’orzaiolo è una protuberanza rossa che si forma sul bordo esterno della palpebra. Quali sono i rimedi per velocizzarne la scomparsa?

Cos’è l’orzaiolo?

L’orzaiolo è una protuberanza rossa, simile ad un brufolo, che si forma sul bordo esterno della palpebra.

Le palpebre presentano molte minuscole ghiandole sebacee, specialmente intorno alle ciglia. Pelle morta, sporcizia o altro possono ostruire o bloccare questi piccoli fori. Quando una ghiandola rimane bloccata, i batteri possono crescere all’interno di essa e causare lo sviluppo di un orzaiolo.

I sintomi di orzaiolo includono:

  • dolore
  • gonfiore
  • aumento della produzione lacrimale
  • croste intorno alla palpebra
  • prurito

L’orzaiolo di solito tende a scomparire da solo entro 7-10 giorni. Se non è doloroso, potrebbe essere un calazio. I trattamenti per il calazio e l’orzaiolo sono simili, ma un calazio potrebbe richiedere più tempo per guarire.

5 rimedi contro l’orzaiolo

Ecco i 5 rimedi per liberarsi di un orzaiolo:

  1. Usa un impacco caldo. Gli impacchi caldi sono il modo più efficace per trattare un orzaiolo. Il calore aiuta a portare il pus in superficie e dissolve il pus in modo che l’ozaiolo possa drenare naturalmente. Inumidisci un panno pulito con acqua tiepida. Assicurati che l’acqua non sia troppo calda. Strizzare il panno in modo che sia umido ma non gocciolante. Quindi posizionalo delicatamente sull’occhio per circa 5-10 minuti. Non spremere o cercare di forare l’orzaiolo. Puoi ripetere questo procedimento tre o quattro volte al giorno.
  2. Pulisci la palpebra con acqua e sapone neutro. È meglio evitare prodotti chimici aggressivi e sintetici durante la pulizia della zona degli occhi. Invece, i saponi utilizzati dovrebbero essere ipoallergenici e non irritanti. Questo perché la pelle intorno agli occhi è molto più sottile del resto del viso. Un’altra opzione è quella di usare una soluzione salina.
  3. Usa una bustina di tè calda. Invece di usare un impacco di stoffa caldo, puoi usare anche una bustina di tè calda. Il tè nero funziona meglio perché aiuta a ridurre il gonfiore e ha alcune proprietà antibatteriche. Versa dell’acqua bollita in una tazza, quindi immergi una bustina di tè, come se stessi preparando il tè da bere. Lascia in infusione il tè per circa 1 minuto. Aspetta che la bustina di tè si raffreddi abbastanza da poterla mettere sopra l’occhio, quindi tienila sull’occhio per circa 5-10 minuti. Usa una bustina di tè per ciascun occhio.
  4. Evita di truccarti e di mettere lenti a contatto. Il trucco può irritare ancora di più l’occhio e ritardare il processo di guarigione. Puoi anche passare i batteri al trucco e agli strumenti che utilizzi e diffondere l’infezione all’altro occhio. Lava regolarmente i tuoi pennelli che usi per truccarti. Se utilizzi le lenti a contatto, mantieni gli occhiali finché l’orzaiolo non guarisce.
  5. Usa pomate antibiotiche e colliri. Se l’orzaiolo è troppo doloroso e gonfio, può essere necessario utilizzare degli antibiotici locali per fare passare l’infiammazione. In questo caso, è bene rivolgersi ad un oculista che saprà consigliare il prodotto più adatto.

LEGGI ANCHE: Quali sono i cibi da evitare per il colesterolo?