4 cose da fare subito se qualcuno accanto a noi sviene

Lo svenimento, nella maggior parte dei casi, è un evento isolato, senza una grave causa sottostante. Come soccorrere chi sviene?

Lo svenimento, nella maggior parte dei casi, è un evento isolato, senza una grave causa sottostante. Tuttavia, alcune condizioni possono aumentare il rischio che accada. Ad esempio, le donne in gravidanza potrebbero svenire perché si disidratano facilmente e lo stesso potrebbe accadere a chi sperimenta uno spavento o un dolore improvviso.

Cosa fare, quindi, se una persona accanto a noi sviene? I consigli, come riportati su BrightSide.me.

PRIMO PASSO: METTERE LA PERSONA AL SICURO

  • Appoggiare la persona sulla schiena.
  • Assicurarsi che respira.
  • Sollevare le gambe al di sopra del livello del cuore per ripristinare il flusso sanguigno al cervello.
  • Se la persona ha un colletto, una cintura o indumenti stretti, vanno allentati.

SECONDO PASSO: PROVARE A RIANIMARE LA PERSONA

  • Assicurarsi che ci sia molta aria fresca.
  • Aprire una finestra o chiedere ad altre persone di allontanarsi.
  • In caso di pasto saltato, dare alla persona un succo di frutta o qualcosa di dolce per aumentare i livelli di zucchero nel sangue.
  • TERZO PASSO: GIRARE LA PERSONA SUL FIANCO

    Se la persona svenuta vomita o sanguina dalla bocca, va girata sul fianco.

    QUARTO PASSO: CHIAMARE UN MEDICO

    Chi sviene, di solito, si sveglia entro 20 secondi. Bisogna chiamare un medico se:

    • La persona sviene più di una volta al mese.
    • La persona è incinta, ha una condizione cardiaca o un’altra grave malattia.
    • La persona ha le labbra blu o è blu in volto.