16 amici vanno al bar dopo il lockdown: tutte positive al Covid-19

Dopo molte settimane trascorse a casa per il coronavirus, Erika Crisp era entusiasta di uscire con 15 suoi amici ma poi è successo l'impensabile.

Dopo molte settimane trascorse a casa per il coronavirus, Erika Crisp era entusiasta di uscire con 15 suoi amici e trascorrere un po’ di tempo in un bar di Jacksonville, in Florida, negli Stati Uniti d’America.

Tuttavia, si è rammaricata per quella decisione visto che tutti e 16 sono risultati positivi al COVID-19, insieme a 7 dipendenti del bar.

Erika, 40 anni, assistente di gestione delle cure in un centro medico, ha deciso di andare all’Irish Pub di Lynch con i suoi amici il 6 giugno scorso.

«Siamo stati tutti bloccati in casa per mesi, facendo attenzione, mantenendo le distanze sociali, facendo tutto nel modo giusto», ha detto a News4Jax.

Crisp ha cominciato a sentirsi male otto giorni fa ed è poi risultata positiva, insieme alle sue amiche: «L’unica cosa che abbiamo in comune è quella sera in quel bar», ha spiegato Erika.

Dopo avere sentito parlare di questi casi, le autorità locali hanno chiuso il bar per la sanificazione e hanno fatto testare i suoi 49 dipendenti per COVID-19, 7 dei quali risultati positivi.

Anche altri quattro bar della zona hanno deciso di chiudere per le sanificazioni. Il locale in questione riaprirà fra qualche giorno ma con l’adozione di ulteriori misure di sicurezza: dipendenti dovranno indossare le mascherine, chiunque entrerà nel bar sarà sottoposto al controllo della temperatura corporea e il disinfettante per le mani sarà disponibile in tutto il locale.

In Florida sono stati registrati al momento 2.581 casi.