10 alimenti che aiutano il cuore a restare sano

Ci sono molte cose che puoi fare per mantenere il tuo cuore sano e libero dalla malattia. Una di queste è mangiare bene.

0

Ci sono molte cose che puoi fare per mantenere il tuo cuore sano e libero dalla malattia.

È possibile, anzitutto, pianificare un controllo annuale, fare attività fisica tutti i giorni, smettere di fumare e adottare misure per ridurre il livello di stress.

Tutte queste cose possono avere un effetto positivo sulla salute del cuore. Ma uno dei più semplici cambiamenti nello stile di vita a beneficio del tuo cuore è quello di stare attento a ciò che mangi.

Non è affatto salutare per il cuore, infatti, mangiare cibi ricchi di grassi, colesterolo o sodio.

Quindi, quando si adottano misure per minimizzare il rischio di malattie cardiache, l’alimentazione è un buon punto di partenza.

Ecco, quindi, alcuni dei migliori alimenti per mantenere in salute il cuore.

ASPARAGO

L’asparago è una fonte naturale di folato, che aiuta a prevenire la formazione nel corpo di un amminoacido chiamato omocisteina. Livelli elevati di omocisteina sono stati associati a un rischio maggiore di patologie cardiache, come la coronaropatia e l’ictus.

FAGIOLI, PISELLI, CECI E LENTICCHIE

Fagioli, piselli, ceci e lenticchie – altrimenti noti come legumi – possono ridurre in modo significativo i livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o colesterolo cattivo. Sono, inoltre, ricchi di fibre, proteine ​​e polifenoli antiossidanti, che hanno effetti benefici sul cuore e sulla salute in generale.

BACCHE

Le bacche sono anche piene di polifenoli antiossidanti, che aiutano a ridurre il rischio di malattie cardiache. Le bacche costituiscono una grande fonte di fibre, folati, ferro, calcio, vitamina A e vitamina C e sono a basso contenuto di grassi.

BROCCOLI

Alcuni studi suggeriscono che il consumo regolare di broccoli al vapore può diminuire i livelli di colesterolo e prevenire le malattie cardiache.

SEMI DI CHIA E SEMI DI LINO

Questi semi sono una ricca fonte vegetale di acidi grassi omega-3, come l’acido alfa-linolenico. Gli Omega-3 hanno molti effetti benefici: aiutano a ridurre i livelli di trigliceridi, LDL e colesterolo totale. Riducono anche la pressione sanguigna e riducono al minimo l’accumulo di placche di grasso nelle arterie.

Gli Omega-3 diminuiscono, poi, il rischio di disturbi che possono portare ad attacchi cardiaci, come trombosi e aritmie.

CIOCCOLATO FONDENTE

Il cioccolato fondente è un raro esempio di cibo che ha un sapore incredibile e fa bene (da mangiare, però, con moderazione).

Gli scienziati ritengono che il cioccolato fondente abbia benefici protettivi contro l’aterosclerosi, ovvero quando la placca si accumula all’interno delle arterie, aumentando il rischio di infarto e ictus.

Il cioccolato fondente sembra prevenire due dei meccanismi implicati nell’aterosclerosi: rigidità delle arterie e i globuli bianchi che si attaccano alle pareti dei vasi sanguigni.

Inoltre, varie ricerche hanno rilevato che l’aumento del contenuto di flavanolo nel cioccolato fondente, che è il composto che lo rende saporito e nutriente, non diminuisce questi benefici protettivi.

CAFFÈ

Uno studio recente ha rilevato che bere regolarmente caffè è associato a un ridotto rischio di sviluppare insufficienza cardiaca e ictus.

Tuttavia, è importante ricordare che questo studio ha solo osservato un’associazione tra fattori e non può identificare in modo definitivo causa ed effetto.

PESCE AD ALTO CONTENUTO DI OMEGA-3

Il pesce è una grande fonte di acidi grassi e proteine ​​omega-3, ma è povero di grassi saturi. Alle persone con malattie cardiache (o con il rischio di svilupparle) spesso si raccomanda di aumentare l’apporto di omega-3 mangiando pesce. Ciò perché il pesce riduce il rischio del battito cardiaco anormale e rallenta la crescita della placca nelle arterie.

Pesce consigliato: salmone, sgombro, aringa, trota di lago, sardine, almeno due volte a settimana.

TÈ VERDE

Uno studio del 2011 ha rilevato che bere tè verde è associato a una piccola riduzione del colesterolo, che, come sappiamo, è uno dei principali fattori che contribuisce alle malattie cardiache e all’ictus. La ricerca, però, non ha potuto determinare la quantità di tè verde che dobbiamo bere per ricevere benefici per la salute.

Nel 2014, un altro studio ha analizzato gli effetti del consumo di tè verde sulle persone con ipertensione. Ebbene, il tè verde è stato associato a una riduzione della pressione sanguigna. Ma, anche in questo caso, gli autori non sono stati in grado di determinare se questa modesta riduzione possa aiutare a prevenire le malattie cardiache.

FRUTTA SECCA

Mandorle, nocciole, arachidi, noci e pistacchi fanno bene al cuore. Sono pieni di proteine, fibre, minerali, vitamine e antiossidanti. Come il pesce e i semi di lino, le noci contengono anche grassi omega-3.

Commenti