Vaiolo delle scimmie, via alle vaccinazioni, le categorie più a rischio

Circolare del Ministero della Salute sul vaiolo delle scimmie e le vaccinazioni già partite allo Spallanzani di Roma.

Vaiolo delle scimmie.
Vaiolo delle scimmie.

“Cominciate oggi allo Spallanzani di Roma le prime somministrazioni del vaccino contro il vaiolo delle scimmie. Saranno una decina le somministrazioni odierne ma sono già 500 coloro che hanno espresso la volontà di vaccinarsi. Ricordo che le regole per la vaccinazione sono contenute nella circolare del ministero della salute”.

Lo ha reso noto l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

LA CIRCOLARE

La circolare è stata firmata dal dirigente generale del Ministero della Salute, Giovanni Rezza e ha come oggetto: “Indicazioni ad interim sulla strategia vaccinale contro il Vaiolo delle scimmie (MPX)”.

Nella circolare vengono individuate le categorie ad alto rischio a cui viene offerta la vaccinazione.

Oltre al personale di laboratorio, la circolare cita espressamente: “persone gay, transgender, bisessuali e altri uomini che hanno rapporti sessuali con uomini (MSM)” specificando anche le condotte sessuali a rischio.

La circolare ritiene anche importante “il coinvolgimento delle associazioni LGBTQIA+ e quelle per la lotta all’HIV, in particolare per favorire una corretta informazione sulla campagna vaccinale” e suggerisce “l’identificazione” dei soggetti “tra coloro che afferiscono agli ambulatori PrEP-HIV dei centri di malattie infettive e dei Check Point, ai centri HIV e ai centri per il trattamento delle malattie sessualmente trasmissibili, utilizzando anche indicatori di comportamento ad alto rischio simili a quelli utilizzati per valutare l’idoneità alla profilassi pre-esposizione all’HIV, ma applicati indipendentemente dalla presenza o meno di infezione da HIV”.

La circolare prot.0035365-05/08/2022-DGPRE-DGPRE-P è pubblicata sul sito www.salute.gov.it.

LEGGI ANCHE: Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “I numeri sono impressionanti”