Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “I numeri sono impressionanti”

Matteo Bassetti, direttore del reparto di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova, ha parlato del vaiolo delle scimmie.

Matteo Bassetti, infettivologo.
Matteo Bassetti, infettivologo.

Matteo Bassetti, direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, su Facebook ha affermato: “Numeri impressionanti per il vaiolo delle scimmie: 30mila casi nel mondo, che rappresentano solo la punta dell’iceberg di un problema sottostimato. È molto probabile che i casi non diagnosticati siano due, tre volte di più”.

“L’Italia si pone al decimo posto nel mondo con 550-580 casi – ha proseguito Bassetti – ma anche qui quelli non diagnosticati saranno molti di più. Ieri è arrivata la circolare del ministero della Salute, in cui si parla per la prima volta delle persone più a rischio di altre e si fa menzione delle persone gay, trans e bisessuali che evidentemente hanno ad oggi interessato oltre il 97% dei contagi e a cui bisogna indirizzare in questo momento la campagna vaccinale”.

Infine, da lunedì 8 agosto l’Istituto Spallanzani avvia la vaccinazione per il vaiolo delle scimmie per le categorie indicate dalla Circolare del Ministero della Salute. Lo rende noto la Regione Lazio. Chi rientra tra le categorie elencate nella circolare può prenotarsi mandando una mail a vaccinomonkeypox@inmi.it.

LEGGI ANCHE: Vaiolo delle scimmie, c’è una categoria ad alto rischio.