Vaccino anti Covid-19: quali sono gli effetti collaterali più comuni?

Photo by CDC on Unsplash

Circa una persona su tre, a cui è stato di recente somministrato un vaccino anti Covid-19 dal NHS (il sistema sanitario britannico) ha riferito di avere avuto alcuni effetti collaterali, anche se non seri. Tra gli effetti elencati un dolore lieve sul sito dell’iniezione.

Come riportato sulla BBC, gli esperti sostengono che i risultati su 40mila persone, per lo più operatori sanitari, sono rassicuranti per i milioni che saranno vaccinati d’ora in poi.

Alcuni effetti collaterali sono prevedibili e non rappresentano una cosa negativa perché la risposta del corpo al vaccino.

Tra l’altro, i vaccini anti Covid-19 non contengono il virus pandemico e non possono provocare la malattia. Invece, utilizzano una versione o una parte innocua del coronavirus per insegnare al corpo come riconoscere e combattere l’infezione, se necessario.

I ricercatori hanno raggiunto questi dati dopo aver chiesto informazioni, tramite un’APP, a chi ha ricevuto almeno una dose del vaccino di Pfizer – BioNTech all’inizio di gennaio.

Il team del King’s College di Londra ha scoperto:

  • Il 37% ha sperimentato alcuni effetti collaterali locali, come il dolore o il gonfiore vicino al sito di iniezione, dopo la prima dose, salendo a circa il 45% dei 10mila che hanno ricevuto due dosi;
  • Il 14% ha avuto almeno un effetto collaterale (sistemico) su tutto il corpo – come febbre, dolori o brividi – entro sette giorni dalla prima dose, salendo a circa il 22% dopo la seconda dose.

Questi effetti collaterali sono migliorati entro pochi giorni. E tutte le prove mediche e le esperienze del mondo reale finora suggeriscono che i vaccini sono sicuri ed efficaci.

Comunque, i medici sostengono che chi ha una storia di reazioni allergiche significative agli ingredienti del vaccino di Pfizer – BioNTech (o di Moderna) non dovrebbero ricevere le dosi. Si è verificato, infatti, un piccolo numero di reazioni allergiche che necessitano di trattamento. Infine, i controlli di sicurezza continueranno in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: In Italia approvati gli anticorpi monoclonali.